• Proteggiamo i nostri file con software gratuiti (prima parte)

    gecode-password-02.png

    Spesso utilizzare un software antivirus, qualche antimalware e un firewall per monitorare lo stato di sicurezza del nostro sistema operativo può non essere sufficiente se il nostro stesso computer è utilizzato anche da altre persone, colleghi di lavoro o familiari, ai quali vorremmo non far leggere i nostri documenti o vorremmo evitare di far vedere loro il contenuto delle cartelle che abbiamo salvato nel nostro disco fisso.

    Se utilizzare diversi account utente del sistema operativo ci sembra una soluzione non molto conveniente da adottare in termini di praticità, possiamo far ricorso a diversi software completamente gratuiti e scaricabili da Internet per criptare o proteggere file, documenti e cartelle con delle password.

    Uno di questi software è Loveholic File and Folder, che potete scaricare da Labloveholic.com”. Il software, attraverso un’interfaccia grafica molto curata nei dettagli e abbastanza intuitiva permette di proteggere i nostri documenti nascondendoli alla vista di tutti gli altri utenti del PC. I file non potranno essere visualizzati da chi non ha le credenziali di accesso giuste per sbloccarli e non saranno disponibili nemmeno effettuando una ricerca con gli strumenti di windows.

    Se invece nascondere i documenti ci sembra una soluzione abbastanza estrema, possiamo lasciarli visibili a chiunque, ma criptarli utilizzando un algoritmo di tipo 448 bit Blowfish o 256 bit AES. Con Cryptainer LE – 128 bit (Cypherix.co.uk) basterà trascinare i file da criptare all’interno della finestra del programma per proteggerli immediatamente. Il software esiste anche in versione italiana e funziona con tutte le versioni di Windows, incluso Vista.

    Se vogliamo qualcosa che riesca a combinare bene l’utilizzo di password e gli ultimi strumenti di crittografia disponibili possiamo invece utilizzare Advanced File Security Basic (Osborn-software.net), un software che permette di rendere sicuri i file utilizzando estensioni particolari da associare alle semplici password per aumentarne la sicurezza e allo stesso tempo creando archivi crittografati di file e documenti.

    Nella seconda parte dell’articolo analizzeremo altri quattro software freeware di questo tipo.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Proteggiamo i nostri file con software gratuiti (prima parte) inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Dadone dice:

      Ciao,
      io consiglio sopratutto Truecrypt che permette di creare dischi virtuali criptati. Lo uso sia sull’HD del laptop che sul disco esterno USB: in caso di furto (sperimo di no!) sarà dura per chiunque accedere ai dati personali.
      http://www.truecrypt.org/

    2. Anche Truecrypt è sicuramente uno dei migliori software di questo tipo… Forse, rispetto a quelli di cui ho parlato nell’articolo, è anche maggiormente utilizzato per proteggere i dati personali e riservati.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *