• La visualizzazione relatore di PowerPoint

    visualizzazione_relatore.jpg

    Tra le tante peculiarità poco utilizzate di PowerPoint, degna di nota è la possibilità di avvalersi, durante le presentazioni, di una modalità di visualizzazione alternativa, a prova di impaccio per qualunque relatore.

    Attivando questa modalità, la visualizzazione di una presentazione di PowerPoint si svolge su due ottiche differenti: gli ascoltatori possono assistere alla presentazione in maniera tradizionale; al relatore, invece, si presenta sul proprio monitor un layout personalizzato, non visibile al pubblico, nel quale compare la diapositiva corrente, in dimensioni ridotte, corredata dalle note precedentemente apposte, utilizzabili come un vero e proprio copione.

    Microsoft PowerPoint 2007 ha ulteriormente migliorato questo strumento, prevedendo nel layout del relatore, oltre alla visualizzazione delle note, anche l’indicazione del tempo trascorso dall’inizio della presentazione, le miniature delle slide successive e i pulsanti avanti e indietro per procedere nell’esposizione, il tutto come mostrato in figura.

    Per usufruire della modalità visualizzazione relatore è indispensabile utilizzare monitor multipli: lo scenario tipico è quello che prevede l’utilizzo di un notebook e di un videoproiettore correttamente collegato ad esso in modalità “clone”.

    In PowerPoint 2007 la modalità visualizzazione relatore è attivabile in pochi passi: dalla barra multifunzione basta cliccare su “Presentazione” -> “Imposta presentazione” e selezionare la voce “Mostra visualizzazione relatore” presente nella sezione “Monitor multipli”. Infine, prima di avviare la presentazione è necessario scegliere l’opzione “Monitor 2 Schermo predefinito” dal menu a tendina “Visualizza presentazione su”.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su La visualizzazione relatore di PowerPoint inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    sponsor

    Commenti

    1. oc dice:

      Sono rimasto alquanto perplesso alla lettura di questa affemazione – lo scenario tipico è quello che prevede l’utilizzo di un notebook e di un videoproiettore correttamente collegato ad esso in modalità “clone” – proprio sulla “modalità clone”.
      Suppongo che la configurazione debba essere – come per giunta affermato – in schermi multipli o dual head e che a mio modesto parere, in modalità clone si veda la stessa schermata sui due monitor.

    2. Pasquale Belviso dice:

      E’ il suo commento a lasciarmi molto perplesso.
      Comunque cercherò di spiegarmi meglio.
      Come detto nel post, per utilizzare questa funzionalità di PowerPoint è indispensabile avere più di un monitor collegato al proprio pc/notebook. Ad esempio, notebook + proiettore = 2 schermi (appunto monitor multipli!!!).
      Utilizzando un solo schermo la modalità visualizzazione relatore di PowerPoint non è, ovviamente, attivabile.
      Pertanto, prima di avviare PowerPoint ed eseguire i passaggi descritti nel post bisogna collegare e configurare correttamente l’uscita video del proprio notebook verso il proiettore o il monitor ausiliario.
      Dopo aver fisicamente collegato il cavo video dal notebook al proiettoreo/monitor ausiliario, è necessario abilitare il segnale video di uscita agendo sulle impostazioni della scheda video.
      Si tratta di un passaggio banale ed indispensabile, propedeutico a qualunque utilizzo si voglia fare del videoproiettore/monitor ausiliario collegato.
      Normalmente le modalità gestibili dalla scheda video sono quelle elencate di seguito:
      1) modalità “estesa”, in questo caso il monitor del proprio notebook e il videoproiettore sono uno l’estensione dell’altro;
      2) modalità “alternata”, l’immagine è visualizzabile o sul notebook o sul videoproiettore. Trattasi di XOR, ossia aut-aut latino;
      3) modalità “clone”, lo schermo del notebook e quello del proiettore presentano la stessa identica schermata, simultaneamente.
      Solo dopo aver correttamente abilitato l’uscita video ausiliaria in modalità “clone” si può passare ai passaggi in PowerPoint indicati nel post.
      Il discorso è indentico sia se si utilizza un pc dotato di scheda video dual head sia se si sfrutta l’uscita video di un notebook.
      Provare per credere.

    3. anna dice:

      ho visto dei filmati di relazioni in cui si vede il relatore in un riquadro e le slides scorrono in un altro riquadro seguendo la voce del relatore. come si fa a creare tale filmato o presentazione?

    Commenta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *