• L’iPad rivoluzionerà  il mercato dei media televisivi?

    ipad rivoluzione video

    Il nuovo Apple iPad è stato presentato come un Tablet Pc dedicato in primis agli e-Book, ma anche alla navigazione su internet e come piattaforma di giochi.
    L’iPad come sappiamo, ha riacceso l’interesse per il mercato editoriale, tanto che molti analisti hanno sentenziato che questa nuova piattaforma potrebbe aprire nuove frontiere per il business dell’editoria.

    Ci siamo però dimenticati che l’iPad è anche un ottimo lettore multimediale che permette la fruizione dei video in HD su uno schermo da 10 pollici discretamente sfruttabile senza affaticare troppo la vista. Questo aspetto non è però passato inosservato ai media televisivi, che stanno valutando seriamente di portare sul Tablet Pc di Apple tutta la loro offerta di contenuti video.

    Complice un mercato del nolleggio dei Dvd molto fiacco a causa del successo di YouTube e dei circuiti di file sharing, i network televisivi starebbero progettando di vendere e nolleggiare i propri film e show televisivi a prezzi stracciati su questa nuova e promettente piattaforma.

    Anche la stessa Apple ha affermato, che sarebbe pronta ad abbassare sotto il dollaro i prezzi degli show attualmente in vendita su iTunes.
    L’iPad potrebbe dunque rivoluzionare l’offerta televisiva? Tra un anno potremo vedere i nostri film e serie televisive preferite in HD o in streaming direttamente sull’iPad?

    Forse, non è azzardato pensarlo, anche perché Hulu, famosa piattaforma streaming americana che permette di fruire degli show televisi dei canali NBC, Fox, e ABC, ha già  fatto sapere che sta lavorando per adattare il suo portale e dunque la visione dei suoi video sul nuovo Tablet Pc di Apple.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su L’iPad rivoluzionerà  il mercato dei media televisivi? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *