• Caratteristiche particolari di Google Docs

    Controllando attentamente le funzioni e le caratteristiche principali di Google Docs, la cui interfaccia è molto semplice e le funzioni intuitive, si potrebbe credere che dopo un paio di giorni di utilizzo si conosca a memoria il programma e tutte le sue funzioni.

    Per fortuna l’informatica non è una materia così semplice e alcune caratteristiche un po’ più nascoste esistono:

    • Ricerca di Google all’interno di un foglio elettronico: si può selezionare qualunque cosa sia scritta su un foglio elettronico e cliccando con il tasto destro potrete attivare l’opzione “Cerca sul Web”. Logicamente la ricerca che abbiamo effettuato si aprirà su un’altra pagina, purtroppo questa funzione non si attiva nel Word Processor e ciò è un po’ strano.
    • Commenti colorati: Si possono inserire dei commenti pop-up come in word; colorarli a piacere ed infine inserirli all’interno del documento. Funzione molto utile quando si lavora in molti allo steso documento e si vogliono evidenziare i propri commenti al lavoro svolto.
    • Collegamento in tempo reale a Google e Google Finance: grazie a Spreadsheets si può collegare una cella direttamente ai dati frutto di una ricerca o a Google Finance, questa funzione viene attivata grazie all’ausilio di due formule. Funzione molto utile per tenere sempre sotto mano le proprie ricerche e i risultati dei nostri titoli in borsa. Queste formule si possono applicare fino ad un massimo di 200 celle per foglio elettronico.

    Vi invito a segnalare altre funzioni poco conosciute che avete scoperto.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Caratteristiche particolari di Google Docs inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Vale dice:

      grande! ho capito cosa sono i pop up!

    2. Cla dice:

      sono molto comodi, non sapevo ci fossero anche in google docs

    3. Ua funzione molto interessante è la GoogleLookup del foglio elettronico di Google Docs.

      La funzione accetta due parametri: il nome di un’entità e il nome di un attributo di questa entità. Quando viene eseguita restituisce il valore dell’attributo.

      Esempio, se in una cella scrivo:

      =GoogleLookup(“roma”; “population”)

      in quella cella apparirà:

      2.6M

      .

      Il bello è che i risultati sono estratti dal web in temporeale e potete sbizzarrirvi nel cercare entità e attributi.

      E’ solo uno scorcio di quello che sarà il web semantico.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *