• Lo spam gioca in Borsa, attenzione alle e-mail con consigli azionari

    Nell’immenso mondo dello spam, il metodo più in voga attualmente è forse quello riguardante i consigli azionari.

    Alcuni dati confermano che negli Stati Uniti il 30% dello spam fa riferimento a metodi per guadagnare investendo nei titoli di Borsa.

    In Europa questa tecnica si sta evolvendo lentamente.

    I primi casi li segnala la Borsa di Francoforte facendo riferimento ai diversi titoli presi di mira dai truffatori.

    Questa tecnica è chiamata in gergo “pump and dump” ed è relativamente semplice.

    Gli spammer inviano le e-mail create ad arte, contenenti grafici ed inviti ad acquistare subito titoli azionari sicuri e da non lasciarsi sfuggire.

    I destinatari di queste e-mail truffaldine sono gli utenti di tutto il mondo, nessuno escluso.

    Praticamente accade qualcosa di davvero semplice in quanto lo spammer riesce a incrementare la domanda di acquisto, dovuta agli sprovveduti che realmente cercano di acquistare le azioni, ciò fa si che il valore della singola azione aumenti (con una domanda che supera l’offerta il prezzo aumenta) nel frattempo lui aveva acquistato una grossa quantità di azioni quando il valore della singola era ancora “normale”, una volta che il prezzo ha raggiunto un valore soddisfacente lo spammer vende la sua parte che essendo grossa fa crollare il prezzo (maggiore offerta rispetto alla domanda il prezzo si abbassa), a questo punto chi aveva acquistato le azioni si ritrova con il valore delle stesse uguale o più basso rispetto al prezzo di acquisto.

    E’ sufficiente che poche vittime seguano le istruzioni delle e-mail per fare guadagnare lo spammer di turno.

    Alcuni studi hanno mostrato che gli sprovveduti acquirenti dei titoli che acquistano una azione pubblicizzata dalla campagna dello spam e la rivendono due giorni dopo, perdono in media il 5,5%.

    Un metodo davvero ingegnoso che riesce a ingannare migliaia di persone.

    In ogni caso quando si ricevono messaggi di questo genere la logica induce a riflettere, solo chi ha esperienza e sa giocare in borsa può stare dietro allo spammer e anticiparlo nella vendita guadagnando qualcosa.

    Inoltre, se una fantomatica persona fosse a conoscenza di un titolo azionario particolarmente conveniente o capace di far fruttare notevoli guadagni, sarebbe così ingenuo da comunicarlo al mondo intero?

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Lo spam gioca in Borsa, attenzione alle e-mail con consigli azionari inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *