• Agenzia Entrate: ravvedimento operoso su YouTube

    schermata-del-2014-02-11-193851.pngL’ultimo video dell’Agenzia delle Entrate a disposizione dei contribuenti sul canale YouTube riguarda il ravvedimento operoso, attraverso il quale è possibile sanare pendenze fiscali pagando una sanzione ridotta: il filmato, come tutti gli altri consultabile gratuitamente, spiega in modo diretto e semplice in cosa consiste e come si può utilizzare il ravvedimento operoso. Si tratta della possibilità , per il contribuente, di sanare spontaneamente un ritardo o un errore nel pagamento di un’imposta. Due le condizioni assolutamente necessarie: la regolarizzazione deve essere spontanea, nel senso che la violazione che si intende sanare non deve essere stata ancora notificata e non deve essere oggetto di alcuna verifica fiscale o accertamento in corso, e bisogna rispettare le tempistiche stabilite.

    A seconda del periodo intercorso fra la scadenza naturale di quanto dovuto e il momento in cui si effettua il ravvedimento, cambiano le sanzioni (sempre ridotte rispetto al 30% standard):

    • ravvedimento sprint, fino a 14 giorni dalla scadenza: si paga una sanzione dello 0,2%.
    • Ravvedimento breve, da 15 a 30 giorni di ritardo: si paga una sanzione del 3%.
    • Ravvedimento lungo, da 30 giorni a un anno: la sanzione sale al 3,75%.

    In tutti i casi, naturalmetne, oltre alla somma dovuta e alla sanzione, si pagano gli interessi di mora. E’ possibile utilizzare il ravvedimento anche per la presentazione della dichiarazione dei redditi: in questo caso, il ritardo non può mai superare i 90 giorni, e la sanzione è pari a 25 euro.

    Il pagamento si effettua utilizzando il modello F24 se la regolarizzazione riguarda imposte sui redditi (Irpef, Ires), le relative imposte sostituive, oppure Irap e IVA. Si usa invece il modello F23 per imposta di registro e altri tributi indiretti. Infine, nel caso in cui il ravvedimento riguardi l’imposta di registro dovuta per i contratti di locazione, si può pagare attraverso il modello 24 Elementi Identificativi. Fonte: Entrate in video, il canale You Tube dell’Agenzia delle Entrate

    Se vuoi aggiornamenti su Agenzia Entrate: ravvedimento operoso su YouTube inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Mi fa tanto piacere apprendere che saranno sanate tante sanzioni a tante persone che sicuramente si trovano in difficoltà  a trovare la cifra dovuta ad Equitalia. Io penso a me e a quanto o sofferto e ancora soffro a causa di un debito ad Equitalia, per un Plus valore che inzialmente era di quattromila euro e dopo aver seguito i consiglio del commercialista di fare ricorso (per l’esatezza tre ricorsi ) nel frattepo Equitalia mi aveva pignorato l’appartamento e trattenuto una quata dello stipendio per giungere all’ultimatum di mettere l’appartamento all’asta, per mia fortuna la Banca mi ha dato dei 40000 euro iniziali – 36000 euro a tanto era arrivato il debito con Equitalia ed ora che sono in pensione sto pagando il mutuo con la banca per 15 anni. Vi posso assicurare che sono una cittadina che non ha mai trasgredito ai doveri con lo Stato e che arrivare alla pensione con un debito che sento di non meritare è stata una umiliazione che mi deprme ogni qualvlta mi torna in mente. Questo è stato il buonservito per i tanti e tanti anni a servizio dei servizi socio sanitari a fare il mio dovere

    2. Mi spiace molto per lei , ma io speravo di ottenere nformazioni che non riesco a trovare in nessun sito internet .
      Devo fare un ravvedimento operoso lungo e speravo qui di trovare i seguenti codici tributo per SANZIONI e INTERESSI relativi a:

      - saldo cedolare secca
      - 1° acconto IRPEF
      - ” ” ” cedolare secca
      - ” ” addizionale comunale .

      C’è qualcuno che li conosce e mi può aiutare ?

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *