• Diffusione dei virus, di che segno siete?

    L’infinita storia dei confronti incrociati tra i sistemi operativi passa anche per il capitolo virus informatici. Da sempre ci si chiede:

    “perché mai la diffusione dei virus sui sistemi Windows è così capillare, mentre quella sui sistemi Linux e Macintosh è così limitata?”

    La risposta è stata cercata e fornita in una moltitudine di modalità. Tra le più gettonate c’è quella che indica come causa principale quella della diversa diffusione degli utenti tra i vari sistemi operativi.

    La tesi è che un virus per diffondersi e portare a termine i suoi scopi deve individuare un target molto ampio, che gli permetta di prolificare in modo massivo e di espandersi in modo rapido e senza il rischio di essere immediatamente identificato ed eliminato. La presenza di PC desktop che “montano” Windows è oltre il 90% (anche 95%), mentre solo una piccolissima parte viene eseguita su Macintosh e ancora meno su Linux.

    Altra risposta pone su livelli differenti lo skill e l’attenzione circa i problemi di sicurezza informatica gli utenti dei diversi sistemi operativi. “Gli utenti Windows sono meno preparati”, così viene detto da molti esperti del settore. Fare ogni tipo di operazione è più difficile su Linux, per cui vi approdano solo utenti particolarmente esperti, o utenti che vogliono diventare particolarmente esperti. Tutti gli altri ripiegano su Windows, portandosi dietro la loro poca praticità nell’uso del PC e la loro poca attenzione ai virus.

    Oppure c’è chi individua la causa nella difficoltà tecnica di penetrazione nei sistemi non Windows. Nonostante i numerosi tool anti-virus o le più moderne suite di protezione generale da Internet, sembra che i sistemi Microsoft siano più vulnerabili e subiscano più facilmente i danni generati dai software maligni scaricati o trasmessi dalla rete.

    Sicuramente tutti questi fattori sono concomitanti e da soli non possono essere una risposta esaustiva al problema. Inoltre la discussione è destinata ad avere un lungo seguito vista l’impossibilità evidente di dare una risposta definitiva. In ogni caso, ora che abbiamo qualche termine di valutazione, torna la domanda:

    secondo voi perché i virus sono “solo” su Windows?

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Diffusione dei virus, di che segno siete? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Stefano Fraccaro dice:

      Perché Windows è un sistema operativo fatto x far vendere i partner commerciali di Microsoft! Qualche domanda: xché XP consuma il doppio della RAM di Win2K? Perché Vista è così pesante anche senza Aero? Perché IE e Outlook non disabilitano Javascript di default (vedi FireFox+NoScript)? Perché un documento Office può formattare un partizione? Perché così i partner vendono computer, Suite antivirus, antispyware, … Ricordiamo che il primo firewall Windows è apparso in XP SP2 mentre in Linux esiste da sempre… in Windows qualsiasi file .exe e .com è eseguibile, in Linux nessun file è eseguibile se non viene dato esplicitamente l’attributo di eseguibilità… e l’elenco potrebbe continuare!

    2. dp dice:

      “La presenza di PC desktop che “montano” Windows è oltre il 90% (anche 95%), mentre solo una piccolissima parte viene eseguita su Macintosh e ancora meno su Linux.”

      e la percentuale dei virus come è? se anche il 99% dei virus è per windows la percentuale non è tanto diversa da quella della sua diffusione, fattore che secondo me è il principale motivo per cui la maggioranza dei virus è per windows. poi sicuramente influiscono anche gli altri fattori citati, ma la diffusione resta il motivo principale.

    3. Stefano Fraccaro dice:

      sono d’accordo e direi che questo rende ancora più scandoloso il fatto che Microsoft non curi come si deve la sicurezza del suo sistema!! Nei manuali Microsoft viene osannato il modello SD3… cioè il software deve essere secure by design, secure by default, secure in deployment… ma Windows vi sembra secure by design? o forse secure by default? Posso capire i virus ZeroDay, ma il grosso degli attacchi sono stupidi worm e trojan… se il sistema operativo la smettesse di eseguire tutto quello che gli capita a tiro, dagli autorun.inf delle chiavette usb al javascript su email e pagine web e ci lasciasse decidere ogni tanto solo quelle che realmente serve il numero di zombie crollerebbe vertiginosamente… e invece mi ritrovo con Vista e devo confermare 4… dico quattro volte… che voglio cancellare la cartella giochi dal menu Avvio!

    4. Piero Lisco dice:

      è chiaro che i prodotti Microsoft sono ‘una scelta di marketing’.
      Windows è quello che è per scelta di mercato.
      E’ tutto legato alle partnership commerciali con i vendor dell’hardware e del software.
      E’ un mangia mangia accordato che si autoalimenta.
      Basterebbe applicare dei princicpi di sicurezza basilari ai sistemi in fase di progettazione e implementazione per sgretolare la montagna. (vedi la gestione del sistema in modalità amministratore).

    5. Ratamusa dice:

      I virus e le falle in genere sono un piaga per Microsoft e i suoi sistemi operativi per il semplice motivo che sono fatti, ipersemplificando le cose, con moduli accatastati l’uno sopra l’altro, senza troppa cura.
      Questo genere di costruzione lascia, a chi ha occhi per vedere nei posti giusti e nel nodo giusto, infinite possibilità di costruire virus, bachi, trojan e tutte le altre cose dello stesso genere.
      Nel caso di OS X, Linux e altri sistemi *Nix, la costruzione del S.O. è basata su moduli accostati orizzontalmente che si incastrano molto meglio tra di loro.
      Nei * Nix eventuali falle fanno danni solo localmente e non si propagano a tutto il sistema come nelle varie serie Windows.

    6. Ora sono curioso di vedere sul campo vista come si comporta.

      Scusate l’OT ma devo sfogarmi: ieri ho dovuto utilizzare Vista per fare delle cose banali su un computer con soli 512 MB di ram. Esperienza Agghiacciante!!!

      Potrebbe essere però una nuova tattica per aggirare i virus. Con 512 di Ram le risorse sono tutte occupate dal solo sitema operativo, quindi tutti gli altri programmi, virus e malware compresi, non hanno memoria per girare.
      ;-)

    7. Ratamusa dice:

      ……Si dicono le stesse cose anche del software Norton-Simantec……

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *