• File sharing illegale, l’indirizzo IP non è come la carta d’identità  …

    File sharing illegale, l'indirizzo IP non è come la carta d'identità  ...Rivoluzionaria decisione del Tribunale di Roma. Archiviato (su richiesta dell´accusa) il procedimento avviato nei confronti di un utente privato – individuato tramite indirizzo IP del computer casalingo – al quale si contestava la condivisione tramite sistema peer-to-peer di materiale protetto dal diritto d´autore.

    Nel formulare la richiesta di archiviazione, il pubblico ministero ha sottolineato che nel caso di specie la responsabilità  dell´imputato (in questo caso imputata) si radicherebbe per il solo fatto di essere costei la proprietaria della linea telefonica a servizio del computer.

    Mentre non vi è prova certa di chi ne abbia fatto uso, specie con le condotte di download che si vorrebbero criminalizzare.

    Onde non appare possibile contestare in fatto all´indagata il reato per cui si procede, che potrebbe essere attribuibile ad altri soggetti che facciano uso o abbiano fatto utilizzo anche saltuario del computer sequestrato.

    Il giudice per le indagini preliminari ha accolto i rilievi dell´accusa.

    Infatti, non vi è prova certa che l´intestatario della linea telefonica abbinata al PC da cui è partito l´input sia di fatto colui che ha posto in essere la condotta criminosa.

    La sentenza riapre il dibattito sulle responsabilità  - anche in azienda – legate ad un utilizzo non consentito dei terminali pc. Per quanto la sentenza sembrerebbe aprire “spiragli”, in azienda non è comunque mai consentito utilizzare computer e reti per utilizzi diversi da quelli lavorativi, soprattutto se legati a software privi di licenza o contenuti digitali piratati, per i quali il titolare risponde in prima persona.

    Se vuoi aggiornamenti su File sharing illegale, l’indirizzo IP non è come la carta d’identità  … inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *