• Rimborso IVA: procedure, garanzie e interessi

    Rimborso IvaDal 1° febbraio 2011, in base alle modifiche introdotte dall´articolo 10 del Decreto Legge n. 78 del 1° luglio 2009 all´articolo 38-bis del DPR 633 del 1972 il rimborso annuale dell´Iva deve essere richiesto esclusivamente in sede di dichiarazione annuale compilando il quadro VR del relativo modello.

    Dal punto di vista esecutivo esistono due modalità  operative: la procedura ordinaria prevede che il rimborso venga eseguito dall´Ufficio competente entro tre mesi dalla scadenza della presentazione della dichiarazione per importi superiori a euro 516.456,90 o in caso di procedure concorsuali; la procedura semplificata prevede, invece, che il rimborso venga eseguito dall´Agente della Riscossione territorialmente competente entro sessanta giorni dall´invio della dichiarazione per importi superiori al limite indicato precedentemente.

    In ogni caso è prevista una preliminare fase istruttoria necessaria a permettere all´Amministrazione Finanziaria di eseguire specifici controlli per verificare la regolare formalità  dell´istanza. In questa circostanza è possibile che al contribuente venga richiesta ulteriore documentazione in merito. Al termine di tale fase segue la liquidazione a condizione che il contribuente presti regolari garanzie.

    Tali garanzie possono essere rappresentate da cauzione in titoli di Stato, fideiussione bancaria o polizza fideiussoria e divengono sono necessari al fine di assicurare la restituzione della somma ricevuta qualora l´Ufficio, in caso di procedura ordinaria, ovvero dell´Agente della Riscossione, in caso di procedura semplificata, eseguiti i controlli rilevi che il rimborso non spettava.

    La recente circolare n. 6 dell´Agenzia delle Entrate chiarisce che la mancata presentazione della garanzia non determina la sospensione dei termini di decadenza dell´accertamento.

    E´ bene precisare che, in caso di ritardo, il contribuente ha diritto a ricevere oltre al rimborso anche una quota di interessi calcolata al tasso del 2% annuo, decorrente dal novantesimo giorno successivo a quello di presentazione della dichiarazione per i rimborsi liquidati dall´Ufficio e dal sessantesimo giorno successivo all´invio della dichiarazione in caso di rimborsi erogati dall´Agente della Riscossione.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Rimborso IVA: procedure, garanzie e interessi inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Maria pia tudisca dice:

      Rimborso iva del 20110 saldato nel 2015 ma senza interessi devo fare sollecito? Grazie .

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *