• La tecnologia inkjet e i falsi miti sul suo utilizzo in ufficio

    La tecnologia inkjet e i falsi miti sul suo utilizzo in ufficio

    Ogni anno le aziende italiane perdono 20 milioni di euro per il cattivo uso delle stampanti.
    A renderlo noto è una ricerca commissionata da Epson alla società  indipendente Coleman Parkes, condotta tra 510 imprenditori di micro, piccole e medie imprese in Italia, Spagna, Francia, Gran Bretagna e Germania. Il totale dello spreco nei 5 Paesi risulta pari a 112,7 milioni di euro all’anno.

    Ebbene, accanto alla correzione delle cattive abitudini degli utilizzatori, anche la tecnologia può contribuire al risparmio.

    Un laboratorio indipendente ha confrontato una stampante multifunzione Epson WorkForce Pro a getto d’inchiostro con unità  laser di pari prestazioni, scoprendo che nell’arco di tre anni la prima costa meno della metà  rispetto alla laser più conveniente, con un risparmio quantificabile di quasi 900 euro!

    Purtroppo, però, esistono falsi miti e pregiudizi che riguardano l’utilizzo per lavoro della tecnologia a getto d’inchiostro, anche se negli uffici la sua diffusione sta aumentando in maniera crescente sino a contendere, in alcuni casi, il primato alle laser. Ecco un breve elenco dei falsi miti più diffusi ma ormai del tutto smentiti nella realtà  da alcuni prodotti, come ad esempio le multifunzione Epson Workforce Pro:

    1. “La tecnologia a getto d’inchiostro ha costi di gestione superiori rispetto alla tecnologia laser.”
      La realtà: la serie a getto d’inchiostro Epson WorkForce Pro è più economica da gestire rispetto alle laser di prestazioni comparabili, grazie a un minor costo per pagine, fino al 50% in meno; minori consumi energetici (con riduzioni fino all’80%); meno consumabili e meno parti da sostituire. L’utilizzatore, infatti, deve sostituire solo le cartucce d’inchiostro, in quanto le testine di stampa delle stampanti Epson sono permanenti.
    2. “Le cartucce d’inchiostro sono molto piccole.”
      La realtà:
      le cartucce di una Epson WorkForce Pro hanno una resa molto elevata, fino a 10.000 pagine.
    3. “Le stampanti a getto d’inchiostro sono più lente in confronto alle laser.”
      La realtà:
      Epson WorkForce Pro è più veloce delle laser di pari categoria e non necessita di tempo per il riscaldamento.
    4. “Le stampanti a getto d’inchiostro sono solo per la casa o la stampa di fotografie.”
      La realtà:
      Epson WorkForce Pro è costruita utilizzando tecnologie industriali, dove il downtime non è concesso, e ha tutte le funzionalità  richieste per la stampa in ufficio per lavoro, con cassetti carta ad alta capacità , alimentatore automatico di documenti, stampa fronte-retro, scanner, copiatura fax, Wi-Fi e connettività  Ethernet (se richiesto), incluso PCL6, PCL5c e Adobe PostScript. Inoltre, supporta un maggior numero di media, stampando anche su carta fotografica.
    5. “Le stampanti laser sono più efficienti.”
      La realtà:
      Epson WorkForce Pro è più eco-compatibile rispetto alle laser comparabili, usa meno energia, ha meno consumabili e un minor numero di componenti da smaltire. Infine, riduce i costi di trasporto, gli imballaggi e l’impatto ambientale.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su La tecnologia inkjet e i falsi miti sul suo utilizzo in ufficio inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *