• Come inviare la Certificazione Unica all’Agenzia delle Entrate

    ComputerE’ già disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il software che permetterà di compilare e inviare in via telematica le Certificazioni Uniche 2015 relative ai redditi corrisposti nel 2014. E’ questa una novità assoluta per quest’anno che coinvolge i sostituti d’imposta. Sono questi ultimi, infatti, che entro il 9 marzo 2015 dovranno aver trasmesso tutti i dati necessari.

    => Certificazione Unica 2015

    Debutta la Certificazione Unica 2015. Il nuovo modello, approvato lo scorso 15 gennaio, deve essere trasmesso all’Agenzia delle Entrate dal sostituto d’imposta o tramite un intermediario abilitato entro il prossimo 9 marzo. In questo modo si dà la possibilità all’Agenzia delle Entrate di acquisire i dati in tempo utile per rendere disponibili, entro il prossimo 15 aprile, i modelli 730 precompilati. La Certificazione Unica si invia tramite software disponibile sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate. Per eseguire il software è necessario utilizzare Java Virtual Machine 1.7 che permette all’utente di usufruire delle applicazioni direttamente dal Web, senza la necessità di installare nulla sul proprio computer e offrendo, così, la certezza di utilizzare la versione più aggiornata.

    Per inviare il flusso telematico occorre compilare l’apposito frontespizio in cui vanno indicati i dati anagrafici del sostituto d’imposta; il numero delle certificazioni trasmesse suddivise tra certificazioni lavoro dipendente e assimilato e certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi; i dati relativi all’impegno alla trasmissione telematica assunta da un intermediario abilitato. La trasmissione all’Agenzia delle Entrate comprende anche l’eventuale quadro CT relativo alla comunicazione della sede telematica necessaria a ricevere dall’Agenzia delle Entrate le comunicazioni relative ai conguagli derivanti dalla liquidazione dei modelli 730.

    => Certificazione Unica: punti deboli del nuovo CUD

    Gli invii possono essere:

    • ordinari: si trasmettono i dati richiesti;
    • sostitutivi: si esegue la sostituzione di una comunicazione già inviata e recepita dal sistema;
    • di annullamento: si richiede l’annullamento di una comunicazione già inviata e recepita dal sistema.

    In caso di omessa o tardiva trasmissione delle Certificazioni Uniche sono previste sanzioni. La sanzione non si applica in caso di errata trasmissione qualora la sostituzione o l’annullamento della Certificazione avviene entro i cinque giorni successivi alla scadenza.

    Fonte: Agenzia delle Entrate

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Come inviare la Certificazione Unica all’Agenzia delle Entrate inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. giuseppe urru dice:

      Non si capisce se l’obbligo della dichiarazione unica la deve fare anche il sostituto che pagato la ritenuta d’acconto su prestazioni di lavoro occasionale

    2. angy dice:

      io volevo solo capire la certificazione unica chi la manda all’agenzia delle entrate il pensionato o l’inps direttamente grazie della risposta

      • Bettamio Ernesto dice:

        Gentili Signori
        Pongo anche io la stessa domanda riportata sopra .
        Chi deve spedire la Certificazione Unica alla Agenzia delle Entrate ,il pensionato o l’INPS direttamente .
        Anticipatamente Ringrazio
        Bettamio Ernesto

    3. arena donatella dice:

      Mia zia è deceduta a maggio, il commercialista mi richiede il cud per fare l unico. Io non so come fare ad ottenerlo? Se vengo negli uffici che documento mi occorre per attestare che ho titolo ad averlo?dovendo prendere un giorno di permesso non vorrei fare un viaggio a vuoto!
      Vi ringrazio se vorrete rispondermi
      Donatella Arena

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *