• Regolamento sul Mercato Unico TLC: ecco tutte le novità 

    Mercato unico delle TlcLa Commissione Europea ha presentato il Regolamento del Mercato Unico delle TLC volto a dare nuova linfa al mercato digitale UE. Per il Presidente Barroso, “il nuovo pacchetto di regole ridurrà  le tariffe imposte ai consumatori, semplificherà  gli oneri burocratici a carico delle imprese e garantirà  un ventaglio di nuovi diritti sia agli utenti che ai fornitori di servizi”.

    Roaming UE

    Tra i punti chiave del nuovo Regolamento, l’abolizione da Luglio 2014 delle tariffe roaming su chiamate entranti nella UE: gli operatori di Telefonia Mobile potranno scegliere se offrire una tariffa unica valida all’interno di tutti i Paesi membri o permettere ai propri clienti di scegliere autonomamente il gestore estero con le migliori tariffe da utilizzare. L’abolizione dei costi di roaming per le chiamate in uscita è prevista entro il 2016. Per le chiamate intraunionali da rete mobile la tariffa non potrà  superare invece i 19 centesimi di euro, IVA esclusa. Roaming UE=> in vigore il taglio delle tariffeRegole unificate

    Gli operatori riceveranno una sorta di “passaporto europeo” che permetterà  loro di operare all’interno di tutti i 28 Stati membri senza richiedere per ognuno un’autorizzazione. La Commissione Europea avrà  inoltre il potere di armonizzare le regole di settore a livello europeo, riducendo le eventuali divergenze tra i vari Paesi. Prevista anche una maggiore armonizzazione delle modalità  con cui gli operatori potranno affittare gli accessi alle reti di proprietà  di altre società  per offrire un servizio concorrenziale come richiesto dalle Telco nei mesi passati. => Approfondisci il tema del Roaming UE

    Maggiori diritti

    Nel Documento sul Mercato Unico delle TLC si è trovato spazio anche per provare a regolamentare davvero la neutralità  della rete: gli operatori non potranno più bloccare a priori i servizi o limitare la connessione (si pensi ad esempio al blocco VoIP su reti mobili di alcuni operatori).

    Per i consumatori sono invece in arrivo nuove tutele. I contratti degli operatori dovranno essere più chiari e della durata non superiore ai 12 mesi se il cliente lo desidererà . Inoltre, il cliente avrà  diritto di recesso in ogni momento se le prestazioni della linea non dovessero corrispondere a quanto promesso. Infine, in caso di cambio abbonamento il cliente dovrà  vedere garantito l´inoltro dei messaggi dal vecchio indirizzo email a quello nuovo.

    Ulteriori servizi

    Il regolamento prevede ancora la creazione di un coordinamento che permetterà  di avere maggior accesso alla rete mobile 4G e al Wi-Fi. Gli operatori mobili saranno in grado di sviluppare piani d´investimento transfrontalieri più efficaci, grazie a un maggior coordinamento delle tempistiche offerto dalla Commissione Europea, della durata e delle altre condizioni di assegnazione delle radiofrequenze.

    Opportunità  di business

    Infine, il nuovo Regolamento sul Mercato Unico delle TLC prevede più certezze per gli investitori: la raccomandazione sulle metodologie di determinazione dei costi e sugli obblighi di non discriminazione è il secondo elemento di questo pacchetto, che integra la proposta di regolamento cui è strettamente legata. Essa mira ad intensificare il livello degli investimenti riducendo le divergenze tra i regolatori. Dunque, ulteriore armonizzazione e maggiore stabilità  dei costi che gli operatori storici possono addebitare per garantire ad altri l´accesso alle reti in rame esistenti e garantire che tali soggetti possano accedervi in modo realmente equivalente.

    Se vuoi aggiornamenti su Regolamento sul Mercato Unico TLC: ecco tutte le novità  inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *