• Rimborsi IVA Ue: come usare il software per la richiesta?

    RimborsiNuovo modus operandi per i contribuenti che dovranno richiedere i rimborsi IVA versata in uno Stato comunitario diverso da quello in cui sono stabiliti. Le imprese italiane, infatti, dovranno presentare la richiesta all´Agenzia delle Entrate utilizzando i canali telematici Entratel o Fisconline accessibili direttamente dal sito web dell´Agenzia. Attenzione, però, perché il termine ultimo per richiedere il rimborso è fissato al 30 settembre 2010.

    Basta utilizzare il software ad hoc per il rimborso Iva 2009. Come? Collegandosi alla pagina Rimborsi IVA/VAT refunds all´interno della sezione Documentazione del sito dell´Agenzia delle Entrate.
    Da qui è possibile scegliere la versione italiana o quella inglese tramite le quali si potrà  accedere alla pagina Rimborsi Iva U.E.

    All´interno della pagina Rimborsi Iva U.E. sono presenti quattro cartelle: le prime tre destinate alla presentazione delle istanze di rimborso, la quarta contenente la normativa e la prassi. Le cartelle rimborsi contengono importanti tabelle che aiutano i contribuenti a conoscere i codici da utilizzare per la descrizione dei beni acquistati.

    In particolare, in base a quanto disposto dalla direttiva 2008/9/CE, che stabilisce norme dettagliate per il rimborso dell’imposta sul valore aggiunto, recepita dal decreto legislativo 18 del 11 febbraio 2010, i soggetti italiani, dal 1° gennaio 2010, dovranno presentare l´istanza di rimborso tramite il sito Web dell´Agenzia delle Entrate attraverso i software Entratel o Fisconline a secondo del canale cui sono abilitati. Da quest´anno, infatti, i contribuenti che intendono chiedere il rimborso Iva in uno stato comunitario diverso da quello in cui sono stabiliti devono presentare l´istanza telematica direttamente al paese in cui sono stabiliti.

    La gestione dei rimborsi è curata dal Centro Operativo di Pescara. La domanda di rimborso può riferirsi al mese, al trimestre o all´anno. Per le richieste relative al trimestre l´importo minimo rimborsabile è pari a 400 euro. Il termine di scadenza è inderogabilmente fissato alla data del 30 settembre 2010.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Rimborsi IVA Ue: come usare il software per la richiesta? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *