• Bonus 80 euro: indeterminato, determinato, collaboratori

    Credito

    Ecco come si calcola l’aumento in busta paga stabilito dal Decreto IRPEF per lavoratori dipendenti, con contratto e tempo indeterminato o a termine, e per i collaboratori: la discriminante fondamentale, in realtà, è il periodo di durata del contratto nel corso dell’anno. Per il resto, la metodologia di calcolo è la stessa per lavoratori dipendenti e parasubordinati.

    Il bonus per chi guadagna fra 8mila e 24mila euro all’anno è pari a 640 euro per l’intero 2014, da distribuire nell’arco dei mesi effettivamente lavorati nel corso dell’anno. Importante: vanno conteggiati tutti i mesi dell’anno, anche quelli precedenti il maggio 2014, che è il mese in cui viene corrisposta la prima busta paga contenente l’aumento.

    => Aumento in busta paga, calcolo e istruzioni

    In pratica, chi lavora per l’intero 2014 ha diritto a 640 euro, chi invece lavora, per esempio perché ha un contratto a termine, per sei mesi nel corso del 2014, riceverà 320 euro e così via. La formula è:

    • (640 : 12) x il numero dei mesi lavorati nel corso dell’anno.

    A questo punto, bisogna però tener pesentente che l’aumento viene pagato da maggio. Quindi, chi lavora per tutto l’anno a tempo indeterminato prenderà 80 euro per gli otto mesi da maggio a dicembre. Chi invece lavora per un minor numero di mesi, dopo aver calcolato con la precedente formula il bonus totale 2014, lo divide per il numero di mesi da maggio alla fine del proprio contratto. In pratica, questa è la formula:

    • (640 : 12) x il numero di mesi lavorati nel corso dell’anno / il numero di mesi successivi a maggio di durata del contratto.

    Facciamo tre diversi esempi che chiariscono meglio cosa succede nei vari casi.

    1. Contratto a tempo indeterminato iniziato nel 2012 che quindi dura per l’intero 2014: spetta l’intero bonus di 640 euro diviso per gli otto mesi da maggio a dicembre: 80 euro al mese in busta.
    2. Contratto a tempo indeterminato iniziato a marzo 2014: applicando la formula, viene 53 (640 : 12), per i dieci mesi lavorati da marzo a dicembre, quindi 530 euro. Dividendoli per gli otto stipendi da maggio a dicembre, risulta un aumento mensile di 66 euro. Attenzione: può capitare naturalmente che il contratto si interrompa prima di dicembre, ad esempio perché il dipendente da le dimissioni. In questo caso, l’impresa fa il conguaglio con l’ultima busta paga, ricalcolando il tutto in base ai mesi effettivamente lavorati.
    3. Contratto a tempo determinato di sei mesi, da marzo ad agosto 2014: bisogna moltiplicare 53 per i sei mesi lavorati nell’anno, ottenendo 318 euro, che è l’aumento annuo. verrò corrisposto con le retribuzioni da maggio ad agosto, che sono quattro: quindi, arriveranno circa 79 euro al mese.

    Per i contratti parasubordinati, valgono le stesse regole. Quindi, se il contratto di collaborazione dura per l’intero anno, l’aumento totale sarà di 640 euro che varranno corriposti da maggio a dicembre, a 80 euro al mese. Se invece il contratto è iniziato dopo o si interrompe prima della fine dell’anno, si applica la stessa formula sopra spiegata.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Bonus 80 euro: indeterminato, determinato, collaboratori inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. ANTONIO dice:

      Scusate ma il part time che lavora un mese si e uno no ha diritto all’importo pieno del bonus ?

      • Diego dice:

        Hai diritto agli 80€ per i mesi che lavori. Ovvero se prendevi 1000€ per 6 mesi, riceverai 1080€ per 6 mesi, mentre negli altri 6 mesi riceverai 0€.

        Attenzione comunque, il calcolo finale verrà fatto solo nella dichiarazione dei redditi del prossimo anno.

        Es. se nell’arco di un anno per 6 mesi hai un lavoro che ti produce un reddito di 10000€ lordi, e poi per 4 mesi hai un lavoro che ti produce un reddito di 25000€ lordi, il totale sarà di 35000€, e quindi non avrai nessun bonus (se ne hai ricevuto, dovrai restituirlo).
        Lo so che è un esempio irreale, ma è per far capire il meccanismo.

        • Massimiliano dice:

          Funziona così anche al contrario? cioè se lavoro per 4 mesi a 700 euro al mese e percepisco il bonus a fine anno dovrò restituirlo per mancato raggiungimento della soglia minima?

        • vania dice:

          buongiorno.
          ho un lavoro a tempo determinato tramite interinale che mi rinnova mensilmente/settimanalmente o come gli pare.
          Lavoro da giugno (lo scorso anno è stato di cassa integrazione dato che l’azienda è stata delocalizzata all’estero dopo 13 anni dal mio ingresso) e non ho mai ricevuto le famose 80 euro in busta fino a questo mese dicendo che non sapendo se avessi superato le 8000 euro non mi spettava nessun pagamento. ho chiesto se i mesi passati e comunque spettanti mi sarebbero stati pagati in conguaglio a fine anno (in 730) e mi è stato ribadito che non spetta niente dei passati. che funziona così. che c’è una ‘norma di chi fa le buste’ percui se non sanno se il reddito supererà le 8000 euro non pagano niente.
          Io sono rimasta attonita e chiedo a voi dato che io dopo 13 anni di lavoro nella stessa azienda mi sono trovata il cancello chiuso alla mattina senza preavviso e in quel caso chi sapeva quanto avrei riscosso nell’anno?
          grazie di cuore a chi vorrà illuminarmi sulle ‘norme di chi fa le buste’.

    2. Mauro dice:

      Contratto a tempo determinato con scadenza a fine maggio e poi prorogato per altri 12 mesi, come funziona ?

      • Diego dice:

        È un caso semplice, tu lavori per tutto l’anno e quindi in base al reddito verrà calcolato il bonus che ti spetta. Se il reddito annuo sarà <24mila euro il bonus ti spetterà in toto (80€ per tutti i mesi che hai lavorato).

        Ricordate che il calcolo finale verrà fatto nella dichiarazione dei redditi dell'anno prossimo.

    3. Roberta dice:

      Se ho un contratto a tempo determinato che termina al 30.06.2014 e la stessa azienda mi assume a tempo indeterminato dal 01.07.2014 come funziona?
      Nel dettaglio ho avuto un bonus di circa euro 40,00 nella paga di maggio perchè considerano 6 mesi lavorativi, ma quello che mi chiedo e se dalla paga di luglio, essendo a tempo indeterminato, mi verrà riconosciuto un bonus di euro 80,00 e allo stesso mi verranno accreditati anche i 40,00 di differenza che non ho avuto a maggio e non avrò a giugno.
      Vi ringrazio.

      Cordiali saluti

      • Diego dice:

        Quello che hai ricevuto finora è solo un “acconto” di quello che ti spetta, e hai ricevuto 40€ perché si presumeva che tu finissi di lavorare a giugno.

        I conti finali verranno fatti in dichiarazione dei redditi dell’anno prossimo. In caso di redditi alti (es. 30mila €) potresti anche dover restituire il bonus, in quanto non ti spettava.

    4. ANNA dice:

      Anche io come Roberta ho avuto il bonus di 40 €, il contratto mi scade il 30 Giugno ,lavoro 4 ore al giorno, alcune volte anche meno(dipende se c’e’ lavoro)come possosapere se mi spetta il bonus o no??????????

    5. Giuseppe dice:

      Salve! sono un lavoratore di pubblica utilità, meglio conosciuti come L.P.U. (assimilabili ai lavori socialmente utili), che ha ricevuto, nel mese di maggio, non 80 euro del bonus irpef, ma bensì € 73,33. Premetto che non sono assunto, lavoro in nero per la pubblica amm.ne di un paese della Calabria, ma abbiamo gli stessi doveri (non diritti!!!, attenzione!!!) dei dipendenti: infatti riceviamo il CUD, dobbiamo recuperare le ore di ferie e di malattia (!), ecc. ecc. Dato che nel mio lavoro non c’è stata, durante tutto il 2014, nessuna interruzione di lavoro (inizio lavoro: 01/01/2014), come mai ho avuto l’importo di cui sopra, e cioé € 73,33? Grazie per la delucidazione che vorrete darmi.

      • Diego dice:

        Innanzitutto se ricevi un CUD, almeno relativamente a quei redditi, non lavori in nero. Forse non è un contratto adeguato alla mansione che svolgi, quindi magari puoi fare vertenza rivolgendoti a qualche associazione sindacale, ma di sicuro non è in nero.
        L’importo del bonus dipende dal reddito dell’anno precedente, è pieno (80€) solo se il reddito era inferiore ai 24mila euro, oltre tale soglia diminuisce progressivamente.

      • Diego. dice:

        Innanzitutto se ricevi un CUD, almeno relativamente a quei redditi, non lavori in nero. Forse non è un contratto adeguato alla mansione che svolgi, quindi magari puoi fare vertenza rivolgendoti a qualche associazione sindacale, ma di sicuro non è in nero.
        L’importo del bonus dipende dal reddito dell’anno precedente, è pieno (80€) solo se il reddito era inferiore ai 24mila euro, oltre tale soglia diminuisce progressivamente

      • Francesco dice:

        Ciao Giuseppe, ho letto il tuo post e mi sembra strano che tu abbia percepiton 73,33 € di bonus piuttosto che 80 in quanto questo importo non dovrebbe essere decurtato fino al raggiungimento di un determinato reddito che tu come la voratore L.P.U. non credo riesci a raggiungere. Comunque hai risolto? in quale Comune Lavori?

    6. daniele dice:

      mia moglie lavora con contratto a termine.
      Iniziato 01/01/2014 al 15/03/2014
      Poi con proroga dal 16/03/2014 al 08/08/2014
      Poi non si sa,come mai il bonus gli e stato pagato con E 119.58 non si sa se sono lordi o netti e che calcolo anno fatto.
      in attesa di una spiegazione se possibile
      cordiali saluti

      • Diego dice:

        Ciao Daniele, per capire da dove arrivano quei 119.58€ devi leggere il cedolino. Il bonus è netto sulle imposte, quindi togliendo 80€ di tassa IRPEF, arrivano 80€ netti in busta paga.
        I 119€ potrebbero arrivare da altre detrazioni o compensazioni, non credo che nella busta paga troverai riportati 119€ di bonus IRPEF.

    7. antonio dice:

      buon giorno,io sono in(ASPI)per aspi percepisco 733 euro al mese, mi spetta i 80 euro grazzie.

    8. Emiliano dice:

      Buonasera,se io volessi rinunciare al bonus. Perché non conosco il mio reddito, poi quando fanno il coguaglio o dichiarazione dei redditi, vengono restituiti se non supero la quota?

    9. issa dice:

      Ciao io faccio lavoro subordinato ma 2013 no ho lavorato, ho iniziato lavorare a gennaio con contratto tempo indeterminato. Mi hanno detto che il bonus no posso averlo adesso, solo fine anno

    10. sabrina dice:

      caso: se sono stato licenziato il 31/05/2014 è corretto che il datore di lavoro mi abbia riconosciuto 266,66 (640:12 * 5)?

    11. maria dice:

      salve io lavoro part time circa 52 ore al mese da marzo 2013 presso una agenzia interinale ho un contratto part time a tempo determinato,sempre rinnovabile ,mi spetta il bonus o no?

    12. VALE dice:

      salve,sto percependo l’aspi,vorrei sapere se mi spetta il bonus di 80 euro,premetto che ho lavorato fino al 31/01/2014

    13. Marinela dice:

      Salve, ho un contratto part time con 18 settimanali e vorrei sapere se ho il diritto al bonus di 80 euro. Grazie

    14. Massimiliano dice:

      Buongiorno, cerco qualcuno che mi sappia dare delucidazioni sulla mia situazione: ho iniziato a lavorare in maggio con una retribuzione (borsa di studio) pari a 600 Euro, quindi non percepivo il bonus. Dal mese di settembre percepisco 700 euro che sono diventati 752 grazie al bonus irpef. Tuttavia, il commercialista dello studio ove lavoro dice che se non raggiungerò la soglia minima entro la fine dell’anno dovrò restituire il bonus percepito. Funziona proprio così? A questo punto non potrebbero evitare di darmeli visto che è matematicamente impossibile che io ce la faccia?

    15. veronica dice:

      Ho percepito 80€ al mese da maggio 2014, perché spettanti in base alla fascia di reddito, ed avevo un contratto a tempo indeterminato cessato a settembre.
      Nell’ultima busta paga non è inserito il contributo, ma anche se va conguagliato mi risulta una piccola differenza.
      Grazie

    16. Giuseppe dice:

      Buonasera io ho contratto x 5 mesi il bonus mi spetta?

    17. Susanna dice:

      Il mio reddito annuale è di circa 17.000 euro. Ho una casa di proprietà con mio marito e un’altra al 50% con mia sorella. La rendita catastale della prima casa è di 325 euro mentre la seconda è di 288 euro. Ho lo stesso diritto alle 80 euro che da maggio sto percependo in busta paga? Grazie.

    18. andreea dice:

      salve io ho un contratto a tempo determinato pero ho iniziato il sei augosto 2014mi asppeta il bonus grazie mille

    19. Tina dice:

      Ciao a tutti, io lavoro in una scuola privata che chiude nei mesi estivi. Ho un contratto indeterminato part- time horizontale. Ho diritto al bonus per i mesi quando la scuola rimane chiusa? Grazie.

    20. angela dice:

      salve, ho un contratto part-time di 25 h settimanali, da settembre a giugno dell’anno successivo. nei mesi estivi percepisco l’ ASPI. ho diritto al bonus?

    21. lucia dice:

      sono dipendente con un contratto a tempo determinato presso un ente pubblico, finanziato per il 90 % dalla regione. A causa di ritardi nei trasferimenti regionali mi sono stati pagati solo otto mesi di stipendio e da maggio ad agosto ho percepito il bonus di 80 euro secondo il Dl 66/2014. Ieri dall’ufficio paghe mi è stato comunicato che, gli otto mesi di stipendio raggiungono un importo inferiore all’importo minimo previsto per il diritto al bonus e quindi non solo non mi spetta, ma devo pure rimborsare quello già percepito. Il danno e la beffa! In questo caso debbo mestamente rassegnarmi o c’è una soluzione diversa?

    22. Sara dice:

      Salve, ho iniziato a lavorare per la P.A. l’11 novembre con contratto a tempo determinato fino al 23 dicembre che, presumibilmente, sarà rinnovato a Gennaio 2015. Ho diritto al bonus?
      Aggiungo che nel 2014 ho lavorato da Gennaio a Maggio e da Settembre a Novembre ma non arrivavo a 8000 euro/annuali.

    23. Irina dice:

      Buongiorno.Ho lavorato nell 2014 da gen fino a marzo 2014,come barista.Ho preso mini aspi.A dic 2014 sul mio cc ho visto che ho ricevuto un bonifico inps( art.1D.L.N.66)di 84,16euro.Voglio sapere :il bonus di 80 euro per quanto tempo li posso ricevere!grazie

    24. Irina dice:

      Buongiorno.Ho lavorato da gen2014 fino a marzo2014 .Ho presso mini aspi .A dic 2014 mi sono trovata sul mio cc con un bonifico inps art1 D.L.N.66 di euro 84,16.Se qualcuno mi può spiegare questo bonifico si prende per i mesi lavorati? Grazie

    25. stefano ba dice:

      Buongiorno, ho un reddito inferiore a 8.000 euro l’anno. perché non ho diritto agli 80 euro di bonus? Grazie

    26. Giuseppe Sandro dice:

      Salve, non riesco a capire questo benedetto bonus per il 2014……, qualcuno mi sa dare delle spiegazioni? IO nel 2014 ho lavorato a tempo determinato da febbraio a dicembre per un totale di 102 giornate, da maggio a novembre mi son visto arrivare il bonus ma a dicembre di colpo se lo sono detratto(508 EURO) dicendomi che non mi spettava. Ogni inizio anno nuovo faccio domanda di disoccupazione agricola per le 102 giornate perceperdo a fine giugno circa 2000 EURO + 6300 di stipendio per le 102 giornate…… “DIREI CHE SUPERO LE 8145 EURO”

    27. PACILIO ALFREDO dice:

      leggo che i collaboratori hanno diritto al bonus di 80 euro fra questi rientrano anche i collaboratori della impresa famigliare?

    28. maria freni dice:

      salve io ho un contratto par-time,lavoro da lunedì a sabato per 2.5 al giorno per un complessivo di 60 ore mensili.Questo mese ho trovato in busta paga i soldi di Renzi. Puo dipendere dal lavoro straordinario,ho fatto 40 ore. Se la risposta e positiva posso sapere da quante ore in più scatta l aggiunta di questi soldi,perche le ore mensili sono sempre quelle ,io arrotondo con lo straordinario. Distinti saluti.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *