• Dichiarazione dei redditi: novità  del modello 730/2013

    Dichiarazione dei redditiSi avvicina sempre più il periodo delle dichiarazioni dei redditi. Sono molti i lavoratori dipendenti e i pensionati che dovranno compilare il modello 730.

    => Leggi le novità  del modello 730/2013

    Quello di quest´anno, tuttavia, è ricco di importanti novità  che riguardano la compilazione e la modulistica. Fra queste l´aumento delle detrazioni dal 36% al 50% per gli interventi di recupero edilizio e la deducibilità  con franchigia delle spese per il servizio sanitario nazionale della polizza auto. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

    Contributi sanitari obbligatori
    I contributi sanitari obbligatori versati con il premio di assicurazione di responsabilità  civile (leggi di più) per i veicoli sono deducibili solo per la parte che eccede 40 euro. L´ammontare dei contributi va indicato al lordo della franchigia. Sarà  cura del soggetto che presta l´assistenza fiscale portare in deduzione solo la parte eccedente l´importo di 40 euro.

    => Vai alle istruzioni di compilazione del Modello 730/2013

    Erogazioni liberali a favore di istituzioni religiose
    Da quest´anno nel rigo E24 denominato Erogazioni liberali a favore di istituzioni religiose è possibile dedurre anche le erogazioni a favore della Sacra diocesi ortodossa d´Italia ed Esarcato per l´Europa Meridionale, dell´Ente patrimoniale della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli ultimi giorni e della Chiesa Apostolica in Italia. Si ricorda che le erogazioni sono deducibili nel limite di euro 1.032,91 per ciascun Ente.

    Detrazione per interventi di recupero edilizio
    La detrazione per gli interventi di recupero edilizio è stata aumentata al 50%. Innalzato a 96.000 euro anche il limite massimo di spesa. La detrazione è riconosciuta per le sole unità  immobiliari residenziali e relative pertinenze e va ripartita in dieci quote annuali di pari importo a decorrere dall´anno di sostenimento delle spese.

    => Vai alla Guida alle detrazioni fiscali, Dichiarazione dei Redditi 2013

    Cedolare secca
    Nel rigo F3 è stata inserita la colonna 5 nella quale va indicato l´eventuale credito di cedolare secca risultante dal rigo RX16 del modello Unico 2012 ovvero dal rigo 164 del modello 730-3/2012. Nella colonna 6 va indicato l´importo in eccedenza di cedolare secca eventualmente compensata con modello F24.

    Destinazione dellܐ per mille
    E´ possibile destinare lܐ per mille anche alla Sacra arcidiocesi ortodossa d´Italia ed Esarcato per l´Europa Meridionale, alla Chiesa Apostolica in Italia e all´Unione Cristiana Evangelica Battista d´Italia.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Dichiarazione dei redditi: novità  del modello 730/2013 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *