• Project2Manage, strumento “web 2.0″ per il project management

    La testata del sito di Project2Manage: presente il link alla dashboard, il collegamento ai progetti, e quello ai to-doLa cosa più interessante del web “sociale” è che spesso si viene a conoscenza – per caso – di strumenti che potrebbero risultare molto utili allo svolgimento del proprio lavoro. È capitata la stessa cosa anche con Project2Manage, citato da uno dei miei tanti contatti in Rete: una rivelazione.

    Project2Manage è un altro dei figli del cosiddetto “web 2.0″, nuovo modo di pensare Internet già  ampiamente discusso dai nostri colleghi di OneWeb2.0. L’idea è semplice: offrire uno spazio per gestire task, to-do, scadenze e tutti gli aspetti tipici del project management. Il tutto in maniera collaborativa e condivisa. Ma soprattutto, assolutamente gratis.

    Ho voluto provarlo. L’iscrizione è immediata: basta inserire nome utente, password, e aggiungere il nome della azienda/gruppo di lavoro a cui sono associati i vari progetti. A quel punto riceverete un’e-mail con l’indirizzo del vostro pannello di controllo, e il gioco è fatto.

    Attraverso il pannello di controllo, è possibile aprire i vari progetti da seguire, e seguire il flusso del lavoro: step da raggiungere, singoli task da compiere, scadenze, commenti dei partecipanti.

    Ogni compito può essere affidato direttamente ai vari partecipanti al progetto, e la dashboard permetterà  con un colpo d’occhio di controllare cosa c’è da fare, cosa è stato fatto e cosa di nuovo è stato aggiunto. Un esempio lo potete vedere nell’immagine qui sotto:

    Uno screenshot della dashboard di Project2Manage


    Il progetto sembra essere ancora agli inizi (manca, ad esempio, una localizzazione in lingue diverse da quella inglese), e probabilmente c’è quindi ancora qualcosa da migliorare.

    Già  da ora, però, può risultare molto utile: capita spesso infatti di dover gestire progetti che prevedono la collaborazione di persone che non sempre si trovano nella stessa sede di lavoro. Project2Manage diventa in questo caso un metodo per rendere il lavoro più coordinato ed efficace, evitando sovrapposizioni nello svolgimento dei singoli compiti.

    A queste caratteristiche, come dicevo, ne va aggiunta una che invoglia – decisamente – alla prova. A differenza di altri suoi concorrenti (come ad esempio Basecamp), Project2Manage è infatti completamente gratuito, e utilizzabile senza limitazioni.

    Uno strumento a cui dare, insomma, quanto meno il beneficio del dubbio. Specie in un periodo in cui le soluzioni web enterprise stanno prendendo sempre più piede (dai gestionali on-demand di Salesforce.com, alle applicazioni di Google Docs)…

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Project2Manage, strumento “web 2.0″ per il project management inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *