• Service Tax al posto di IMU e Tares

    MoneteA partire dal 2014 la Service Tax sostituirà  alcune tasse e imposte attualmente in vigore fra cui IMU e tassa sui rifiuti. La Service Tax sui servizi comunali graverà  sugli immobili posseduti a qualunque titolo e formerà  la propria base imponibile tenendo conto della metratura o rendita catastale (Leggi le novità  IMU). Le modalità  di calcolo della Service Tax saranno definite nella prossima Legge di Stabilità . Per il momento si può dire che la nuova tassa prevede la commisurazione delle tariffe sulla base delle quantità  e delle qualità  medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità  di superficie, in relazione agli usi e alle tipologie delle attività  svolte e al costo del servizio dei rifiuti (TARES per Rifiuti e Servizi => cosa sapere).

    In pratica la nuova tassa sui servizi sarà  costituita da due componenti: una parte graverà  sui proprietari mentre l´altra sugli inquilini. Per questo motivo sono state definite alcune clausole. Innanzitutto, come assicurato dal ministro dell´Economia Fabrizio Saccomanni, viene preservata la capacità  fiscale dei Comuni ma sarà  limitata l´autonomia di manovra sulle aliquote. Questo vuol dire che i Comuni saranno liberi di definire la propria aliquota che, comunque, dovrà  essere inferiore ad un tetto massimo. Di contro, però, non sono state fissate le aliquote minime. Questo perché viene data facoltà  ai Comuni di azzerare il peso di tale tassa o di una parte di essa anche a fronte di una dote di due miliardi che il Governo metterà  a disposizione dei Comuni per ridurre il carico fiscale della Service Tax. Nei prossimi mesi il Governo, in sinergia con i Comuni, dovrà  lavorare parecchio al fine di definire i dettagli della norma e dare vita alla tanto agognata riforma equa, seria ed equilibrata. Magari senza aumentare l´IVA!

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Service Tax al posto di IMU e Tares inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *