• Sito ottimizzato per Mobile e social network: le vetrine delle PMI

    9onvh6.jpgL䚠% degli utenti smartphone apprezza le pubblicità  personalizzate e fortemente interattive, considerando che sono sempre più abituati a collegarsi a Internet via mobile per operazioni bancarie, shopping, news, viaggi, musica o per fare il check-in nei negozi, ottenendo magari premi e incentivi e indicando il livello di soddisfazione verso prodotti o location abituali.

    Il traffico Mobile è cresciuto del 133% nel 2011 e le imprese devono capire che è necessario “pensare Mobile” adeguando i propri siti aziendali con versioni ottimizzate per la navigazione mobile. E’ vero che l’Italia deve colmare al più presto il gap con Stati Uniti e Giappone sui piani flat per il traffico su Mobile e nell’accessibilità  a reti Wi-Fi, ma intanto le imprese hanno molti canali da sfruttare per non farsi trovare impreparate quanto anche in Italia il Mobile Web esploderà  al 100%.

    Il successo di applicazioni come Foursquare fanno capire le potenzialità  già  da cogliere per advertising e marketing geolocalizzato (o location-based marketing) all´interno di un´area ben circoscritta che sfrutta proprio la crescente diffusione dei traffici mobili e i sistemi di posizionamento dei cellulari, a partire dal GPS per inviare informazioni mirate all´utente, secondo la zona in cui si trova in quel momento.

    Certo, i social network sono oggi il trampolino di lancio per le PMI che vogliono fare pubblicità  2.0 e non sanno bene da che parte cominciare. Gianluca Malagola (DiGi) accompagna allora l´imprenditore in un tour virtuale, alla scoperta di efficaci strategie per il rilancio del sito aziendale e per l’incremento del business online attraverso tre pilastri.

    Immagine e comunicazione
    Non è importante come l´imprenditore interpreta la sua attività  ma come essa viene recepita dal target, che valuta la qualità  di prodotti e servizi. Esprimersi in parole povere è la forma più rivoluzionaria di comunicazione, altrimenti non ci si fa capire e l´imprenditore non centra i suoi obiettivi.

    Buona gestione dei contenuti
    Iindispensabile per erogare servizi alla clientela, che si avvicina all´impresa attraverso l´immagine sul Web. Riferimenti chiari online e facilità  di navigazione, sono la base per aumentare le vendite dei prodotti in modo molto più mirato.

    Promozione del sito su vari canali

    • Google principale motore di ricerca per gli utenti italiani
    • Newsletter per i clienti
    • YouTube per caricare video divertenti e di grande resa in termini di click
    • Social network: non solo Facebook ma anche Twitter che si è molto sviluppato sotto il profilo giornalistico e della visibilità  aziendale.

    Se vuoi aggiornamenti su Sito ottimizzato per Mobile e social network: le vetrine delle PMI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Pingback: Pubblicità personalizzata sui telefonini | LuxLucis, di tutto un pò

    2. Andrea dice:

      Bell’articolo, tutto quello che viene scritto è fondamentale per le PMI italiane per recuperare competitività .
      Uno dei problemi maggiori tuttavia risulta essere quello di assenza di competenze digitali. Sempre più gli imprenditori e le imprenditrici riescono a capire le grandi potenzialità  dei mezzi di comunicazione e marketing digitali, ma non per mancanza di competenze e di tempo non riescono ad intraprendere una vera e propria strategia. Per questo credo che la soluzione migliore sia quella di affiancarsi a professionisti che aiutino le imprese da questo punto di vista, fornendo quelle capacità  necessarie per sviluppare una strategia vincente nel digitale.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *