• Aspi per crisi aziendale: nuova tutela per lavoratori dipendenti

    LavoratoriLa riforma Fornero (leggi di più) ha introdotto importanti novità  in via sperimentale per il triennio 2013/2015.

    Si tratta dell´Aspi per le crisi aziendali ossia un´indennità  simile alla nuova Aspi ma rivolta ai lavoratori che, pur non avendo perso il posto di lavoro, si ritrovano di fatto senza retribuzione perché sospesi a causa di crisi aziendale o occupazionale.

    => Leggi i dettagli dell’Aspi

    Si chiama Aspi per crisi aziendale, è stata istituita in via sperimentale per gli anni dal 2013 al 2015, ne hanno diritto i lavoratori sospesi, compresi gli apprendisti, per un massimo di 90 giorni in un biennio a patto che ci sia un intervento integrativo del 20% da parte degli enti bilaterali ovvero a carico di fondi di solidarietà . Se manca tale intervento l´indennità  non potrà  essere erogata.

    L´Aspi per crisi aziendale spetta esclusivamente in caso di sospensione per crisi aziendale o occupazionale ossia nel caso di situazioni di mercato o di eventi naturali transitori e di carattere temporaneo che determinano, per qualunque tipologia di lavoro privato, mancanza di lavoro, di commesse, di ordini o di clienti.

    I beneficiari della nuova prestazione sono i lavoratori sospesi per crisi aziendale o occupazionale ossia i lavoratori dipendenti di aziende non destinatarie di interventi di cassa integrazione guadagni ordinaria, cassa integrazione guadagni gestione speciale per l´edilizia, per i lapidei e per l´agricoltura e di cassa integrazione guadagni straordinaria ovvero dipendenti di imprese artigiane con più di quindici dipendenti.

    => Leggi di più sulla cassa integrazione guadagni ordinaria

    Restano esclusi i lavoratori dipendenti di aziende destinatarie di trattamenti di integrazione salariale, i lavoratori a tempo indeterminato con previsione di sospensioni lavorative programmata e i lavoratori con contratto di lavoro a tempo parziale verticale.

    Se vuoi aggiornamenti su Aspi per crisi aziendale: nuova tutela per lavoratori dipendenti inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *