• Quattro chiacchiere con Salvatore Aranzulla

    salvatore-aranzulla_foto.jpg

    Recentemente abbiamo dato notizia della pubblicazione online del libro “Sicurezza informatica” di Salvatore Aranzulla. Eccolo adesso ai nostri “microfoni” per una breve intervista.

    Ciao Salvatore. Perché la scelta di pubblicare on line il tuo ultimo libro dedicato alla sicurezza informatica?

    L’editore, Edizioni FAG, è un editore molto flessibile e all’avanguardia. Mi ha infatti permesso di pubblicare, dopo un anno dalla pubblicazione cartacea, il libro in versione on-line in quanto abbiamo ritenuto che i contenuti fossero ancora validi e utili per i lettori, nonostante la fisiologica diminuzione delle vendite cartacee a distanza di un anno. Il libro è stato un best-seller in edicola (quinto posto fra i libri più venduti in ambito informatico in poche settimane) ed è stato pubblicato in una versione speciale allegata al mensile Focus di Mondadori.

    Fare buona divulgazione è sempre difficile, farlo su un tema da specialisti come la sicurezza ICT non comporta il rischio di essere un po’ superficiali?

    Le mie pubblicazioni hanno un pubblico di riferimento ben preciso. Si rivolgono a quelle persone che hanno delle competenze medio-basse in ambito informatico e cercano dei consigli per poter usare al meglio il loro computer. Esse non sono e non hanno la pretesa di essere delle pubblicazioni tecniche, ma solamente pratiche. Quello che può sembrare scontato agli esperti, non sempre lo è per l’utente medio.

    Tre consigli di sicurezza ai lettori di questo blog

    È difficile riassumere dei consigli in poche parole. Una buona base di partenza è costituita dal mio libro.

    Ma da grande che farai?

    Sicuramente ho intenzione di continuare a fare quello che faccio già adesso: il divulgatore informatico, che cerca di ridurre il gap fra gli esperti e il pubblico medio. Il mio blog costituisce la mia principale attività editoriale con oltre 600.000 utenti unici al mese. Accanto al blog, curo anche delle pubblicazioni cartacee (libri, riviste) e tengo spesso delle conferenze e interventi radiofonici/televisivi.

    Vuoi dirci infine qualcosa su i tuoi prossimi progetti?

    A settimane dovrebbe essere on-line la nuova versione del mio blog che sarà ulteriormente integrato all’interno di Virgilio di cui il mio blog fa parte.

    Grazie Salvatore

    Grazie a voi.

    I capitoli di “Sicurezza Informatica” già disponibili

    Altre interviste in questo blog

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Quattro chiacchiere con Salvatore Aranzulla inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Riccardo dice:

      è un pesce d’aprile posticipato vero?

    2. Riccardo dice:

      è un pesce d’aprile vero?

    3. Dodo dice:

      Sono d’accordo , non può essere altro che un pesce d’aprile.

    4. gioggio dice:

      è uno scherzo?
      se non è uno scherzo vi sego il feed…

    5. Ugo66 dice:

      speravo che il post dell’altro giorno fosse una svista… purtroppo vedo che non è così.
      mi dispiace, ma sono costretto ad eliminare il vostro feed da thunderbird!

    6. bft dice:

      “Beati monoculi in terra coecorum”

      Salvatore Aranzulla esperto di sicurezza informatica? stiamo scherzando? Non conosce nulla di più che un normale utente debba sapere per poter usare discretamente il proprio computer.

      ps
      600’000 visite al mese? non pensavo ci fossero così tanti ignoranti in giro per il web.

      ps diffondi il verbo “Salvatore ama censurare i commenti degli utenti”: http://serverdrop.altervista.org/aranzulla.html

    7. Piero Lisco dice:

      calma ragazzi, calma.
      La moneta è la moneta e gli amici sono gli amici.
      Poi non è che si può ogni giorno tirar giù il post dell’anno.

    8. ragazzi, se eliminate il feed, ammesso che lo abbiate fatto davvero… :-) non è che Salvatore Aranzulla cambi mestiere!
      ha scritto dei libri, ha raggiunto accordi e partnership con importanti portali.
      evidentemente il fatto che scrive in un certo modo, se vogliamo, semplicistico, non deve per forza piacere a tutti.
      ma ricordate che non tutti sono esperti di informatica e di sicurezza, e anche se a molti (forse tanti che leggono questo blog) non importa sapere come si raggiunge il centro sicurezza di xp, a tantissimi altri utenti piace leggere e comprendere la sicurezza informatica fin dalle sue basi.

    9. Sergio dice:

      si Piero hai ragione, ma quando non si sa cosa pubblicare è meglio stare fermi.

      Io mi tolgo dal feed; non cambierà niente (e non voglio assolutamente togliere niente a Salvatore Aranzulla, che non conosco personalmente e non mi permetto di giudicare) ma oneit avrà un lettore in meno. E’ l’unica cosa che posso fare.

    10. bft dice:

      questa è una persona intelligente:

      http://www.youtube.com/watch?v=S08BEvj17yY

      ps finalmente una critica intelligente

    11. supermarioprof dice:

      …ma…io non vi capisco…criticate tanto Aranzulla ma lui fa una cosa che tutti gli altri fenomeni (e alcuni lo sono veramente, beninteso) non fanno mai: diffonde sapere e lo diffonde in maniera semplice e accessibile. Scusate se è poco. Concordo, conoscere gli antivirus non è sapere di sicurezza informatica. Ma riconosciamogli i meriti divulgativi. In un Paese in cui l’utente medio non sa nemmeno dell’esistenza degli antivirus gratuiti…sono insegnante: durante una lezione un mio allievo si gloriava dell’acquisto di Norton Antivirus…

    12. editor dice:

      salvatore come faccio a creare una textarea come questa.. che abbia la funzione di publicare ciò che viene scritto nella pagina in cui si trova.. tipo text area di facebook.. help please!!

    13. luana dice:

      ho bisogno di sapere il metodo più semplice per recuperare chi è che continua a chiamarmi,tieni presente che con l’informatica mastico poco meglio niente…
      Grazie sin da ora, aspetto notizie al +presto ciao

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *