• LimeWire Pro 5.5 "sposa" AVG Antivirus

    limewireavg.JPG

    Con un comunicato congiunto distribuito da LimeWire e AVG, le due aziende hanno annunciato un accordo in base al quale la versione LimeWire Pro 5.5 integra il motore di scansione fornito da AVG Antivirus al fine di garantire sulla non-pericolosità dei file scambiati tramite il celebre software.

    La versione 5.5 di LimeWire Pro, versione a pagamento del client P2P funzionante su rete Gnutella e BitTorrent, garantirà perciò un superiore livello di sicurezza ai propri utenti, evitando loro di scaricare materiale pericoloso come virus e altri software dannosi spesso presenti nelle reti di scambio P2P, celati dietro file apparentemente sicuri.

    LimeWire conta circa 50 milioni di utenti mensili e l’accordo porterà quindi i vantaggi dati da AVG Antivirus a un ampio bacino di utenti, contribuendo, così spiega il comunicato, ad aumentare la sicurezza delle reti peer-to-peer.

    Ogni file scaricato verrà controllato immediatamente dal motore di scansione antivirus integrato in LimeWire Pro e, in caso il file superi il controllo, gli utenti saranno informati tramite la comparsa dell’etichetta “Protetto da AVG” che certifica la sicurezza del file scaricato.

    A margine dell’accordo, Rocco Donnino, SVP di Global Strategic Alliances di AVG Technologies, ha dichiarato:

    Le reti peer-to-peer hanno percorso una lunga strada. Le persone utilizzano le reti peer-to-peer per la condivisione di file e documenti e siamo lieti di proteggerli. AVG è impegnata a proteggere il nostro mondo online, sotto qualsiasi aspetto.

    Oltre all’accordo con AVG, la nuova versione LimeWire Pro 5.5 beneficia di altre novità che vanno a migliorare l’aspetto della sicurezza, quali il Filtro spam adattativo o la Blacklist costantemente aggiornata.

    Se vuoi aggiornamenti su LimeWire Pro 5.5 "sposa" AVG Antivirus inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *