• CKEditor, un editor WYSIWYG per i siti Web

    demo-ckeditor.jpg

    CKEditor non è un comune editor di testo, sebbene possa essere usato alla stregua di Microsoft Word o Google Docs.

    In effetti è un editor da incorporare nelle pagine Web, affinché si possano editare e formattare direttamente online. Si tratta di un editor WYSIWYG, ovvero mostra in anteprima come si presenterà il testo all’utente che lo deve leggere.

    Il prodotto è doppiamente funzionale perché prevede due modalità di utilizzo: grazie alla diversità di licenze, per uso personale e commerciale, e per uso offline e online, è possibile usare CKEditor in diversi modi.

    Se si vuole provare il prodotto, basta collegarsi al sito ed editare un testo nella pagina Demo, disponibile online: l’interfaccia si può cambiare nel colore, nella larghezza e soprattutto nella lingua, potendo optare anche per quella italiana.

    Una volta editato il testo, si può visualizzare il codice HTML, da copiare in pagine Web o blog. Un altro modo per apprezzare questo particolare editor è scaricare la versione open source da usare nel proprio sito come editor di supporto per la scrittura di post o commenti.

    Si possono scaricare archivi ZIP o TAR a seconda delle esigenze; per avere la massima armonia con il layout del proprio sito, è anche possibile modificare gli skin e personalizzare la toolbar con gli strumenti che si ritengono più utili.

    Se vuoi aggiornamenti su CKEditor, un editor WYSIWYG per i siti Web inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Mattia dice:

      Io di solito uso TinyMCE per i miei progetti. Questo editor è migliore in qualche aspetto?

    2. Agnese Bascià dice:

      Questo editor è molto simile a TinyMCE, tuttavia trovo l’interfaccia più customizzabile e si può avere anche initaliano. E’ compatibile con tutti i browser e secondo me, se società come Oracle, IBM, Adobe e altre lo usano è da provare; lo puoi fare sul sito.

      Ciao

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *