• Connessioni crittografate HTTPS per Hotmail

    hotmailhttps.JPG

    Buone notizie per i milioni di utenti che usano quotidianamente Hotmail, il servizio di posta elettronica di Microsoft, che da oggi potranno connettersi in maniera predefinita alla propria casella tramite una connessione crittografata su protocollo HTTPS.

    La crittografia dei dati avviene tramite protocollo di crittografia Secure Sockets Layer (SSL) e consente di aumentare notevolmente il livello di sicurezza della propria posta elettronica, mettendo gli utenti a riparo da furti di dati o da accessi non autorizzati ai messaggi, aspetto particolarmente utile, questo, per chi utilizza Hotmail per lavoro o comunque per la gestione di email importanti.

    Oltre ad Hotmail, a beneficiare della connessione protetta saranno anche altri servizi online di Microsoft, con la comodità di abilitare tutto tramite un’unica impostazione. Per chi desidera connettersi in modalità protetta sarà infatti sufficiente andare alla pagina di gestione del proprio account e apporre il segno di spunta all’opzione “Utilizza HTTPS automaticamente” e cliccando su “Salva”, esattamente come si può vedere nell’immagine in alto.

    Tuttavia, come ricordato nella schermata di abilitazione, attivando di default la connessione crittografata non sarà più possibile accedere a Hotmail tramite il client Windows Live Mail, Outlook Connector Hotmail e Windows Live per Windows Mobile e Symbian. Per quanti non vorranno rinunciare a queste funzionalità sarà possibile connettersi in maniera protetta di volta in volta ad ogni accesso anteponendo il prefisso “https” in luogo del classico “http” in fase di digitazione dell’indirizzo.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Connessioni crittografate HTTPS per Hotmail inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Sanzo dice:

      Ringrazio MS per aver non aver divulgato questa notizia di così poca importanza.
      Sicuramente un passo avanti in positivo, la prossima mossa sia, spero, implementare l’imap4 (cosa che dubito faranno mai) così potrò finalmente sganciarmi dalla webmail e accedere in remoto con client e gestirmi le mail da li.
      Non capisco perché troppi fornitori di domini mail si ostinino a usare il pop3 che è scomodissimo e confusionario.

    2. Matteo dice:

      Sanzo, è già possibile scaricare le email di Hotmail tramite client: cerca info su internet.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *