• Istogrammi in Excel

    20080905a.jpg

    Bisogna ammetterlo, la versione 2007 della suite Office di Microsoft non è tutta rose e fiori. Alcune procedure sono state rese più complesse nel tentativo, non sempre riuscito, di arricchirne le funzionalità.

    Un esempio concreto ne sono i grafici di Excel; gli addetti ai lavori se ne saranno accorti, i più hanno imprecato non poco nel tentativo di ritrovare funzioni un tempo ben standardizzate nei processi mentali di ognuno.

    Ma vediamone una semplice applicazione sulla realizzazione manuale di un grafico a barre; per cominciare selezioniamo il foglio con la tabella di base per il grafico e posizioniamoci su di una cella vuota.

    Premiamo il pulsante Istogramma dal menu “Inserisci”, si aprirà un grafico vuoto.

    Premiamo il tasto destro del mouse sullo spazio riservato al grafico e selezioniamo “Seleziona dati…”, si aprirà il wizard “Seleziona origine dati” grazie al quale potremo personalmente creare il grafico a barre desiderato.

    Eseguendo manualmente questa procedura impareremo velocemente a costruire e modificare altri grafici, non sempre attinenti ai nostri desideri quando creati automaticamente da Excel.

    Premiamo il pulsante “Aggiungi”, per addizionare una serie di dati, si aprirà un’altra maschera per selezionare la serie di dati.

    Per serie si intende una riga di valori; per prima cosa indicheremo il nome della serie, potremo effettuare la selezione della cella contenente questo dato premendo il pulsante posto alla destra della casella “Nome serie:”; a seguire occorrerà selezionare la riga di valori afferenti alla serie presa in considerazione. Procederemo allo stesso modo premendo sul pulsante posto accanto alla casella “Valori serie:” e selezionando, trascinando il mouse con il tasto sinistro premuto, i valori da considerare.

    Premere ancora sul pulsantino a destra della casella per confermare la selezione e poi sul pulsante “OK”.

    Si ritornerà sulla maschera “Seleziona origine dati”.

    Non ci resta che selezionare le “Etichette” dell’asse orizzontale, lo potremo fare premendo il pulsante “Modifica” posto sulla destra, si aprirà la maschera “Etichette asse”.

    Solita procedura: premere il pulsante a destra della casella e con il mouse selezionare il range di etichette da prendere in considerazione e che corrisponderanno ai valori precedentemente selezionati.

    Premere “Ok” per concludere la procedura. Il grafico è pronto.

    Qualora si desideri aggiungere altre serie ripercorreremo la procedura appena utilizzata senza ripetere la parte relativa alle etichette orizzontali.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Istogrammi in Excel inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Aldo dice:

      Salve, vorrei chiedere una cosa : quando creo un istogramma in excel 2003 le colonne dei valori mi vengono tutte attaccate nonostante tra le impostazioni di default ci sia 150 come spazio tra le barre e 1 come numero di categorie tra i segni di graduazione dell’asse delle categorie…come posso risolvere?
      Grazie

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *