• Sei aggiornamenti Microsoft per il mese di dicembre

    windows-update.jpg

    Ultimo appuntamento del 2009 per il patch day di Microsoft, previsto, come sempre, per il secondo martedì del mese, che per noi italiani è caduto in un giorno di festa, l’8 dicembre.

    Per il giorno dell’Immacolata, di fatto, come preannunciato nel bollettino Microsoft Security Bulletin Advance Notification for December 2009, Microsoft ha rilasciato 6 aggiornamenti: tre delle vulnerabilità corrette sono classificate come critiche, mentre le altre tre invece come importanti.

    Per quanto riguarda l’impatto dei sistemi operativi, si nota che una delle patch riguarda Windows 7, che ha visto il rilascio ufficiale meno di due mesi fa. Gli altri sistemi coinvolti sono: Windows 2000, Windows XP, Windows Server 2003, Windows Vista, Windows Server 2008 e Windows Server 2008 R2.

    Per quanto riguarda la suite Microsoft Office, solo Office XP e Office 2003 subiranno aggiornamenti. Tra gli altri sofware invece si segnalano Project 2000, Project 2002, Project 2003, Microsoft Works 8.5 e Microsoft Office Converter Pack.

    In sintesi, i 6 bollettini:

    • Bollettino 1: Critico (Remote Code Execution) Windows;
    • Bollettino 2: Importante (Remote Code Execution) Windows, Office;
    • Bollettino 3: Critico (Remote Code Execution) Office;
    • Bollettino 4: Critico (Remote Code Execution) Windows, Internet Explorer;
    • Bollettino 5: Importante (Denial of Service) Windows;
    • Bollettino 6: Importante (Remote Code Execution) Windows.

    Essendo quindi l’ultimo appuntamento dell’anno, si possono tirare le somme e dire che con le 6 patch di dicembre, il computo finale del 2009 è di 74 aggiornamenti, tre in meno del 2008, per una media di circa 6 aggiornamenti al mese.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Sei aggiornamenti Microsoft per il mese di dicembre inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *