• Search Marketing 2012: SEM e SEO per le aziende, in calo PPC su Facebook

    search marketingQuanto e come investono nel aziende in strategie SEM e SEO?

    La ricerca internazionale “Lo stato del Search Marketing 2012“, realizzata da SEMPO su 900 compagnie e agenzie di 49 Paesi, offre interessanti spunti di riflessione sulle strategie di Social Media Marketing e ricerche a pagamento, oltre alle consuete tecniche SEO.

    >> Leggi gli strumenti di Marketing digitali per battere la concorrenza

    La prima cosa da rilevare è la crescita importante degli investimenti pubblicitari e di marketing legati ai motori di ricerca.

    Dal report emerge un ingente investimento nel SEO in seguito ai cambiamenti introdotti all’algoritmo di Google, che nella grande maggioranza dei casi sono risultati altamente significativi e in generale positivi.

    Il report non manca di evidenziare la crescita del Mobile Internet, descritto dai search marketer come “significativo o altamente significativo”, con un incremento del +79% rispetto al 2011.

    >> Consulta le novità  del social media marketing

    Integrazione e attribuzione diventano due parole chiave nel Paid Search, per comprendere al meglio il suo impatto a livello generale, l’interazione con gli altri canali di marketing e l’effetto sui clienti.

    >> Leggi Facebook: taglio dei costi CPC e incremento CTR

    Per quanto riguarda infine le campagne PPC su Facebook, sempre più aziende hanno capito che forse è meglio spendere i soldi in attività  più redditizie: le campagne PPC su Facebook hanno infatti subito un calo fino al 74% nonostante ciò non significhi una totale bocciatura del servizio, che subirà  comunque nel prossimo futuro degli alti e bassi in relazione alla sua evoluzione.

    FONTE: SEMPO

    Se vuoi aggiornamenti su Search Marketing 2012: SEM e SEO per le aziende, in calo PPC su Facebook inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *