• Introduzione e generazione dell’album con PowerPoint 2010

    Alle direttive dell'imprenditore? Da lavoratore autonomo a subordinato

    Nel futuro di Microsoft Office, grazie alla prossima e imminente versione 2010, troviamo un’interfaccia grafica più leggera e accattivante, ma anche e soprattutto soluzioni rapide per problematiche professionali.

    Fra gli applicativi di solito più usati nel settore enterprise, PowerPoint la fa da padrone: le presentazioni hanno una loro funzione comunicativa precisa e raggiungono metà degli obiettivi di un progetto nella fase di acquisizione del consenso.

    Microsoft PowerPoint 2010 fa un passo avanti: oltre a rendere più agevole la creazione e gestione di slide, mette a disposizione template per tutti gli usi, inclusi quelli per l’organizzazione veloce di album fotografici da destinarsi alla presentazione a video o cartacea.

    In questa breve serie di post vedremo come sfruttare questa feature e le caratteristiche di rapidità di questo nuovo strumento di casa Microsoft.

    Si può restare un po’ spiazzati dalla nuova interfaccia grafica di Microsoft PowerPoint 2010, ma il disagio dura poco: l’Office Button è diventato rettangolare e contiene ora una quantità superiore di feature, ma non è difficile raccapezzarsi anche ora.

    Apriamo il programma per le presentazioni, clicchiamo sul nuovo Office Button e poi su “New”: all’interno della finestra a destra, scegliamo Sample template per avere una panoramica dei modelli a disposizione.

    Possiamo intanto scegliere fra “Classic Photo Album” e “Contemporary Photo Album”. Dopo aver scelto il template, clicchiamo sul pulsante “Create”, a destra della finestra dei modelli, per generare la presentazione. Entriamo così nell’ambiente di sviluppo della presentazione.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Introduzione e generazione dell’album con PowerPoint 2010 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *