• Google Instant è un pericolo per la sicurezza degli utenti?

    google_instant.jpg

    Proprio nella giornata di ieri, in occasione del dodicesimo compleanno, Google ha lanciato una nuova funzionalità implementata nel suo motore di ricerca, Google Instant, una tecnologia che si pone l’obiettivo di rendere più veloci e semplici le ricerche degli utenti.

    Grazie a questa novità, infatti, l’utente non dovrà nemmeno completare la digitazione della query che già Google provvederà ad aprire una schermata, aggiornata in tempo reale mentre si scrive la propria keyword, con i link frutto della ricerca, suggerendo inoltre le restanti parole chiave in modo da anticipare le intenzioni dell’utente.

    Fin qui, comunque, tutto bene. Tuttavia, secondo le prime prove effettuate da alcuni esperti di sicurezza, pare che la novità esponga a dei rischi per la sicurezza il pubblico di Google. Tutto nasce dalla presenza di minacce provenienti dai falsi antivirus, i quali, sfruttando i motori di ricerca tramite tecniche di Black Hat SEO, sono soliti raggiungere un buon posizionamento tra le SERP presentante agli utenti riuscendo spesso a ingannare i meno attenti.

    Capita quindi che un utente alla ricerca di un buon antivirus venga erroneamente indirizzato dal motore di ricerca verso il download di un rogue antivirus, un software pericoloso in grado di far danni sul PC dell’incauto navigatore.

    Tale problema sarebbe addirittura enfatizzato da Google Instant. Secondo un breve test effettuato cercando la kweyword “antivirus”, Google Instant avrebbe presentato tra i link delle prime posizioni proprio dei siti legati a dei falsi antivirus, cosa che rischia effettivamente di fare crescere il rischio di infezioni derivati da questi pericoli.

    Sarà interessante capire cosa risponderà Google e se effettivamente l’allarme lanciato corrisponda al vero. Intanto non resta che raccomandare accortezza prima di cliccare sui link proposti dai motori di ricerca, anche perché si sa che la prudenza, Google Instant o no, non è mai abbastanza.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Google Instant è un pericolo per la sicurezza degli utenti? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Aska dice:

      Ieri ho provato la funzionalità e l’ho trovata comodissima.
      L’unico mio dubbio era: ma quanto pesa al server fare quelle query in diretta mentre digito, ci ripenso, cambio lettera, taglio la parola, ne incollo un’altra?
      E mentre pensavo questo la ricerca risultava comunque rapida.
      Sono rimasto piacevolmente sorpreso.

      Non ho capito quali sono i rischi di sicurezza. Anche nella modalità vecchia digitando “antivirus” vengono fuori gli stessi risultati…

    2. Nicola dice:

      I primi risultati che mi spuntano con la keyword “antivirus” sono: panda, mcafee, avg, avast!, nod32, ancora avg, avira antivir e un po’ più giù symantec.
      Ci hanno preso in giro tutto questo tempo facendoci credere che sono antivirus “veri”… e ci sono pure cascato…

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *