• Contrassegna per il completamento: feature di Microsoft Word per Mac

    phpkxuysyam.png

    L’aspetto grafico di Microsoft Office 2008 per Mac non è propriamente uguale alla corrispondente versione 2007 per Windows, le funzionalità invece si assomigliano, salvo qualche eccezione.

    Ed eccone una: un documento di testo può diventare un “remainder”.

    Se disponiamo di Microsoft Word per Mac OS X (quello strano ibrido che unisce la versatilità dell’Office di Microsoft alle esigenze “estetiche e multimediali” di Apple) possiamo creare dei promemoria mentre editiamo un documento DOCX.

    Finestra

    Infatti, se vogliamo tenere a mente un documento che stiamo editando con Microsoft Word per Mac OS X, dobbiamo innanzitutto salvarlo e in seguito possiamo trasformarlo in un promemoria: all’interno del documento, dal menu “Strumenti” scegliete “Contrassegna per il completamento”.

    Nella finestra che si apre, bisogna indicare la data e l’ora del promemoria. Alla scadenza un comodo remainder riporterà il blocco di testo che abbiamo selezionato all’inizio, ricordandoci cosa avevamo annotato.

    Remainder

    Se il momento per il remainder è sbagliato, possiamo cliccare su “Posponi” per rinviarlo; in alternativa, se abbiamo completato il task annotato, spuntiamo l’opzione “Completato” o eliminiamolo con “Elimina”.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Contrassegna per il completamento: feature di Microsoft Word per Mac inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *