• Pmi agricole, in arrivo 400 milioni di euro da Bei, Ismea e Mipaaf

    contributo agricoltura

    Annunciato durante le manifestazioni dell’Expo, Mipaaf, Bei e Ismea hanno confermato la volontà di lanciare la prima linea di credito dedicata alle pmi agricole. Nella conferenza stampa “Diamo credito all’agricoltura italiana”, infatti, è stata presentata l’azione di intervento creditizio destinata alle imprese agroalimentari, per un totale di 400 milioni di euro, che potrebbero tuttavia arrivare fino a 800 milioni di euro di investimenti grazie alle risorse che proverranno dagli istituti di credito italiani.

    => Expo 2015: online le PMI agroalimentari Made in Italy

    La Bei, in collaborazione con i partner Mipaaf e Ismea, avvierà inoltre un ulteriore progetto dedicato agli agricoltori di età anagrafica compresa tra un minimo di 18 anni e un massimo di 40 anni, nel quale si prevede il finanziamento di piani di sviluppo di società agricole, start-up, microimprese e coltivatori diretti. Per il momento, la Bei ha firmato un accordo con Intesa Sanpaolo al fine di rendere immediatamente operativa la prima parte del programma collegata al ricordato piano di credito da 400 milioni di euro. Di questi, 150 milioni di euro saranno gestiti da Intesa Sanpaolo, finanziando in tal modo – nei prossimi 18 mesi – i progetti del settore fino a un totale di 300 milioni di euro. Soddisfatto dell’intesa il Ministro delle politiche agricole e forestali Maurizio Martina, secondo cui presentare un progetto di questo all’interno delle iniziative presenti in Expo rende ancora più evidente il lavoro che si sta facendo a Milano per il sistema agroalimentare, e le ricadute concrete di questi sei mesi di esposizione.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Pmi agricole, in arrivo 400 milioni di euro da Bei, Ismea e Mipaaf inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Vorrei sapere se è possibile con questi fondi finanziare una start-up, in rete con aziende agricole, per un progetto etico ed ecosostenibile che conduce alla produzione di un alimento-base salutistico della dieta mediterranea e che ha bisogno di investimenti per completarne l’ultima fase sperimentale in ambito universitario.
      Grazie
      Italia Buttiglione
      email: italia.buttiglione@alice.it

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *