• Microsoft e Adobe: martedì in arrivo diversi aggiornamenti

    Sicurezza

    Il prossimo martedì sarà giornata di aggiornamenti per Microsoft e Adobe. Le due aziende hanno infatti in programma il rilascio delle proprie patch all’interno dei rispettivi cicli di aggiornamento consueti che avvengono mensilmente per Microsoft e trimestralmente per Adobe.

    Tuttavia, per pura coincidenza, questo mese i due cicli di aggiornamento arriveranno in contemporanea, con il risultato di far scaricare una bella dose di nuove patch per gli utenti Windows che fanno uso di prodotti Adobe.

    Per Microsoft il patch day sarà l’occasione per rilasciare 11 aggiornamenti necessari a correggere 25 vulnerabilità. Nel dettaglio, otto degli update totali, di cui sei con massima criticità, vedono coinvolto Windows, con Windows 7 protagonista in due bollettini critici e uno moderato, mentre due riguardano Microsoft Office (coinvolti Microsoft Office Publisher e Microsoft Office Visio) e uno Exchange.

    Per Adobe invece arrivano un aggiornamento per Adobe Reader 9.3.1 per Windows, Mac e Unix e Adobe Acrobat 9.3.1, disponibile su Windows e Mac. Con l’update i due software saranno aggiornati alla versione 9.3.2.

    Particolare da notare è che, per la prima volta, Adobe introdurrà per i propri software il cosiddetto “silent update” o “aggiornamento silenzioso”, una novità che arriva dopo parecchi test condotti negli ultimi tempi e che dovrebbe agevolare l’aggiornamento dei vari programmi della casa soprattutto agli utenti meno esperti.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Microsoft e Adobe: martedì in arrivo diversi aggiornamenti inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Nazareno dice:

      Come sempre, non è tutto oro quello che luccica. Mi riferisco al silent updater. In questo modo l’utente è completamente escluso dalla possibilità di installare solo gli aggiornamenti che ritiene necessari. Ciò facilita la vita agli utenti meno esperti, ma agli altri potrebbe sembrare (ed effettivamente lo è) una sorta di imposizione. Fino a prova contraria decido io cosa installare sulla mia macchina (e soprattutto quando installarlo).

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *