• Apple OS 4.0: l’iPhone diventa professionale e sfida il Blackberry

    Apple OS 4.0: l'iPhone diventa professionale e sfida il BlackberryTutti l’aspettavano con ansia ed Apple, (quasi) come al solito, non ha lasciato delusi i suoi fan. Parliamo ovviamente della presentazione del nuovo iPhone OS 4, il sistema operativo destinato allo smartphone iPhone e al Tablet Pc iPad.
    L’attesa era davvero alta perché Apple era tenuta ad un salto di qualità  notevole visto che oramai i suoi più diretti rivali propongono device sempre più completi, che nulla hanno ad invidiare agli smartphone dell’azienda di Cupertino.

    Questo “salto” c’è stato, anzi, con il nuovo iPhone OS 4 Apple ha cercato davvero di colmare tutte le lacune e soddisfare non solo la fascia di utenti consumer ma anche professionali, che chiedevano uno smartphone più funzionale nell’utilizzo aziendale.

    Il risultato è un sistema operativo finalmente completo, o quasi, che strizza l’occhio sia all’appassionato dei social network e dei giochi, sia al professionista o manager in cerca di uno strumento che si interfacci alla perfezione con gli strumenti aziendali. Un campo questo, attualmente monopolio (o quasi) del Blackberry.
    Scopriamo dunque nei dettagli le novità .

    Multitasking: caratteristica che farà  “felice” qualunque utente, con la possibilità  di mantenere attive più applicazioni contemporaneamente. Era richiesto da anni. Finalmente Apple ha deciso di accontentarci e introdurre questa possibilità  nel nuovo SO. Il funzionamento sarà  semplice: un doppio click sul tasto Home aprirà  il taskmanger, dove vedremo le applicazioni attive da richiamare o chiudere.

    Finalmente potremo tenere Skype in backgroud, ad esempio, e non dovremo più chiudere le applicazioni ogni qual volta saremo costretti ad effettuare un’operazione diversa magari perché dobbiamo rispondere ad un sms o ad un’email…

    Mail: il rinnovo del client di posta nativo è sicuramente la novità  più interessante perché ci permette di avere a disposizione un software più completo e flessibile rispetto all’attuale. Per esempio, potremo visualizzare la posta in arrivo da più account in un’unica schermata.

    Folders: finalmente potremo riorganizzare le applicazioni della springboard in più cartelle. Niente più pagine e pagine di applicazioni, ma comode cartelle personalizzabili in cui inserire le applicazioni. Ordine, organizzazione e praticità , niente male davvero.

    Enterprise: come detto, Apple ha pensato anche alle aziende proponendo il supporto ad Exchange Server 2010 e agli account multipli Exchange. Ma non basta perché le aziende potranno distribuire le applicazioni ad uso strettamente aziendale tramite loro server senza passare per iTunes.

    Springboard: potremo cambiare lo sfondo della springboard. Non è una novità  sconvolgente, ma è stata a lungo richiesta…

    Immagini e fotocamera: viene introdotto lo zoom digitale nelle foto sino ad un 5X e viene aggiunto il “tap to focus” per i video. Rivista anche l’applicazione che gestisce gli album fotografici.

    Game Center: una sorta social network dei giochi per iPhone ed iPad.

    In tutto, sono 100 le novità : ne abbiamo elencate alcune, le più rilevanti, a cui aggiungiamo: il conta caratteri per gli SMS, la possibilità  di disabilitare la localizzazione sulle applicazioni che lo richiedono, la possibilità  di disabilitare i dati, il rinnovo dell’applicazione iPod e note. Non da meno, le tracce nell’SDK del supporto al led flash per le foto e alla fotocamera anteriore per le video chat.

    Gli sviluppatori ringraziano, perché avranno la possibilità  di sbizzarrirsi. Ma anche noi utenti finali avremo tra le mani un prodotto più performante.

    L’aggiornamento arriverà  come detto per l’inizio dell’estate, mentre per l’iPad verso l’autunno. L’OS 4 potrà  essere installato su tutti gli iPhone, ma solo il 3GS e il Touch di terza generazione avranno il multitasking.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Apple OS 4.0: l’iPhone diventa professionale e sfida il Blackberry inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *