• Personalizzare il ribbon di Office 2010

    ribbon.jpg

    Uno dei limiti di Office 2007, almeno dal punto di vista degli utenti avanzati, era il sistema, per nulla immediato, con cui era possibile personalizzare il ribbon o barra multifunzione. Era necessario ricorrere a Visual Studio, codice XML e/o programmi di terze parti. Di questo si era parlato anche su oneITOffice.

    Ora, Office 2010 risolve il problema, permettendo la modifica del ribbon in modo semplice e interattivo. Dalla nuova scheda File, di cui abbiamo parlato in un post precedente, facendo click sulla voce Option, si può accedere alla finestra Option. Qui, nella sezione Customize ribbon, è possibile creare nuove schede, e/o nuovi gruppi, e popolarli con i comandi preferiti. Si possono anche rinominare schede e gruppi esistenti o, addirittura, nasconderli. Il tutto utilizzando dei semplici pulsanti e in pochi secondi. Se poi si vuole tornare alla versione standard del Ribbon, lo si potrà fare in modo immediato con il pulsante Reset.

    La personalizzazione può essere estesa anche ai menu contestuali e alle schede legate a degli oggetti o situazioni specifiche come le immagini, i grafici, la anteprima di stampa…

    Un altro aspetto interessante della personalizzazione del ribbon è la possibilità di esportare le proprie personalizzazioni e quindi importarle su un altro computer. Naturalmente la personalizzazione del ribbon, vale per il ribbon del programma in cui la si è effettuata e non è possibile importare ed esportare la personalizzazione del ribbon fra un applicativo e l’altro.

    Un limite di questo strumento è il non permesso di scegliere se la personalizzazione deve essere applicata al singolo file o a tutto l’applicativo, cosa che, invece, può essere fatta per le short cut da tastiera di Word.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Personalizzare il ribbon di Office 2010 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *