• Internazionalizzazione imprese italiane: iniziative 2015

     

    InternazionalizzazioneInternazionalizzazione: è ormai un imperativo per tante imprese che, soffocate dalla morsa della crisi e da un’economia ancora particolarmente ingessata, hanno grosse difficoltà ad andare avanti. I mercati esteri, infatti, costituiscono un terreno più fertile rispetto a quello locale e un grande potenziale di crescita non ancora sfruttato. E’ infatti assodato che il Made in Italy possa attecchire, anche con investimenti contenuti. E per le PMI che intendono fare il grande salto arriva l’aiuto del Ministerodello Sviluppo Economico.

    => Strutture all’estero: finanziamenti agevolati per PMI

    Diffondere il Made in Italy
    Perché puntare all’estero? Perché il Made in Italy ha grande appeal oltralpe e permette di essere sfruttato da grandi imprese e Pmi come volano di crescita. Insomma, l’obietto è quello di diffondere il Made in Italy in tutto il mondo. E questo sarà possibile anche grazie ad una serie di stanziamenti che, per il 2015, ammontano a 160 milioni di euro. Il Ministro dello Sviluppo Economico sta provvedendo a sostenere l’export sia sul fronte interno, attraverso il finanziamento di eventi fieristici o a voucher che consentano alle piccole e medie imprese di accedere a management specializzato nell’export a costi ridotti, sia sul fronte estero, puntando prevalentemente sulla grande distribuzione organizzata.

    => Export PMI: i nuovi strumenti online Google

    Sblocca Export
    Con lo Sblocca Export il Governo metterà sul piatto 130 milioni di euro per il 2015, 50 milioni di euro per il 2016 e 40 milioni di euro per il 2017. Tutto questo per raggiungere i 50 miliardi di export entro il 2016. Le misure prevedono l’istituzione di voucher da 10.000 euro per le Pmi che intendono utilizzare manager temporanei che si occupano di internazionalizzazione.

    Iniziative territoriali
    La Regione Lombardia intende rifinanziare con 750.000 euro il Bando voucher per l’internazionalizzazione che permette alle Pmi di ottenere finanziamenti per l’acquisizione di servizi di consulenza, partecipare a missioni commerciali all’estero e a fiere internazionali oltre confine.

    => Digitale per PMI e Startup in vista di Expo a SMAU

    Fondo Start-up
    Di rilievo anche il Fondo Start-up della Simest in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, con il quale si intende agevolare la fase di avvio di progetti di internazionalizzazione realizzati sui mercati extra UE da parte di Pmi italiane.
    Simest e Banca Ubae, inoltre, hanno siglato un accordo di collaborazione per sviluppare e promuovere nuove iniziative a sostegno dell’internazionalizzazione delle aziende italiane in Nord Africa, nell’Africa Sub-Sahariana, nel Medio Oriente, nel Sub-continente Indiano e nei mercati dell’area balcanica.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Internazionalizzazione imprese italiane: iniziative 2015 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Anna Rita Mandola dice:

      Salve qualcuno mi sa indicare a chi rivolgermi in campania per avere dei finanziamenti con la mia azienda?

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *