• Librerie per OpenOffice su Mac

    schermata-2010-09-13-a-171354.png

    Tenere sotto controllo le cartelle di alcuni programmi è importante per due motivi: innanzitutto ciò consente di monitorare lo spazio occupato; in secondo luogo si possono eliminare o aggiungere elementi, affinché il programma ne faccia uso al momento desiderato.

    Per esempio, sia Microsoft Office che OpenOffice.org offrono una serie di template già pronti o le cosiddette ClipArt. Ma dove sono salvati questi file e queste immagini?

    Per scoprire dove OpenOffice.org salva i file, differenziandoli per tipologia, clicchiamo sulle “Opzioni” di OpenOffice.org, che sotto Mac OS si chiamano “Preferenze”.

    Quando si aprirà la finestra delle personalizzazioni della suite, andiamo nella tab “Percorsi”. A destra vi è un lungo elenco di root, cioè appunto percorsi in cui vengono salvati i file.

    Sotto Mac, di solito, si usa la “Library”, ma è utile sapere che la cartella “Immagini” di OpenOffice.org può essere spostata al di fuori della libreria, selezionando il rigo corrispondente e cliccando sul pulsante “Modifica…”.

    Si aprirà una nuova finestra navigabile nella quale scegliere un’altra cartella da cui OpenOffice.org attingerà le immagini come percorso di default.

    Una volta personalizzati tutti i percorsi, clicchiamo su Ok per confermare le scelte, o su “Predefinito” per annullare le modifiche e tornare alle impostazioni tipiche del programma.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Librerie per OpenOffice su Mac inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *