• Internet Explorer contro Firefox: quale browser è il migliore?

    firefox_better_than_explorer.jpgQuasi sicuramente tutti voi conoscerete i browser che ho citato nel titolo, che ogni giorno utilizzate in azienda. Preferendone l’uno o l’altro: vuoi per scelta personale, vuoi perché costretti dalla compatibilità  di alcuni siti.

    Al di là  delle preferenze personali, entrambi hanno i loro pregi e i loro difetti, e oramai si dividono in maniera abbastanza equa il mercato.

    Tuttavia ultimamente è stata portata di nuovo sul fuoco la discussione sulla sicurezza dei due browser, proprio da uno dei due diretti interessati: Tony Chor, Group Program Manager di Internet Explorer.

    La blogosfera ne ha già  parlato in abbondanza, in particolare vi consiglio la lettura di questo articolo – abbastanza provocatorio – del nostro collega Stefano Besana.

    Non voglio addentrarmi in ulteriori commenti (ne sono già  stati fatti in abbondanza), ma vorrei cogliere l’occasione per riflettere sull’utilizzo di questi due browser, in particolare in azienda.

    Sulla sicurezza non voglio aggiungere nulla di più, anche perché personalmente credo che un utente attento e capace possa utilizzare entrambi i browser senza alcun problema: di solito molte falle di sicurezza sono facilmente bypassabili, con un minimo di attenzione.

    Ci sono tuttavia delle differenze con certi siti/applicativi web e nelle performance, che possono spingere verso una scelta. Partendo dalla seconda, ho notato che la versione 7 di Internet Explorer tende ad essere lenta in fase di avvio (anche rispetto al suo predecessore), mentre il browser di Mozilla è leggermente più scattante. La nuova versione di Windows, Vista, tende ad allargare questo divario.

    Se invece si parla di velocità  di caricamento pagine, i due browser sono sullo stesso piano. Anche il caricamento dei plugin è abbastanza simile in reattività , Firefox dà  qualche problema in linux sotto questo punto di vista, anche se – ovviamente – con questo sistema operativo il confronto con IE non è possibile.

    Sulla compatibilità , la questione è abbastanza chiara: per quanto per uno sviluppatore web sia più difficile rendere il proprio sito compatibile con IE che non con Firefox, è innegabile il fatto che oggi ci siano maggiori probabilità  di trovare un sito ottimizzato per l’uso con Explorer piuttosto che il contrario.

    In particolare, per le aziende che utilizzano prodotti enterprise Microsoft IE è una scelta migliore. Ho constatato infatti che, per quanto Exchange funzioni anche su Firefox, è meno reattivo e a volte dà  dei problemi.

    In conclusione? Per il mio modesto parere, credo che la convivenza di entrambi i browser continuerà  all’infinit,o e di scaramucce su sicurezza e usabilità  come queste ne vedremo per sempre. Non ci sarà  mai in assoluto un browser migliore dell’altro, questo è poco ma sicuro.

    Tuttavia, analisi come quelle messe in evidenza da Chor – siano vere, false, truccate o che altro – fanno sicuramente riflettere sul fatto che l’obiettivo di avere un browser davvero sicuro è ancora da raggiungere per entrambi i contendenti. Quindi, più che perdersi in piccolezze come queste, credo sia meglio riflettere sulle proprie falle e correggerle.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Internet Explorer contro Firefox: quale browser è il migliore? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Francesco dice:

      Con il nuovo web semantico si dovrebbero eliminare le ambiguità  del linguaggio HTML. Tali ambiguità  che all’inizio hanno aiutato la diffuzione del web perchè facilitano la scrittura a mano dei tag (se ci si dimentica di chiudere un tag non cade il mondo, ma spetta al lettore ed interprete della pagina decidere cosa fare). Quindi in futuro si dovrebbe giocare più che sulla compatibilità , sulla sicurezza e velocità .
      Comunque è vero ad un certo punto IE7 è diventato LENTISSIMO in caricamento e chiusura (si nota col mio portatile di 4 anni…). Non so se dopo aver scaricato qualche aggiornamento particolare o cos’altro. Io sono il tipo che preferisce la velocità  anche all’estetica, quindi .. ciao ciao IE7 … peccato, era il mio preferito, se ritorna scattante lo rimetterò

    2. ajkain dice:

      ie non è open,
      non segue gli standard
      e non è gratis…
      micro$ozz te lo fa pagare insieme al suo os

    3. Francesco dice:

      che non è a diffusione libera lo sapevo. Se uno fa una cosa e la vuole vendere è anche giusto, che poi la microsoft usi delle politiche discutibilissime sono d’accordo. Ma se io (programmatore) programmo e faccio qualcosa di utile, e voglio guadagnarci, e farci 2 lire per pagare la pagnotta a me e alla mia famiglia, perchè no? I dentisti o gli avvocati (eccetera eccetera…) non regalano niente, invece noi informatici siamo la categoria più fessa, che DEVE fare beneficenza? Ho studiato duro per arrivare dove sono, se voglio regalo, se non voglio non lo faccio, e nessuno mi può biasimare in nessuno dei due casi, ammesso che lo faccia in modo leale (come purtroppo la microsoft non sembra far sempre). Saluton

    4. Francesco dice:

      Una cosa abbastanza irritante di IE è che non permette di interrompere lo scaricamento dei file, e per chi ha la 56k è davvero una tragedia se non si scarica un programma per la gestione degli scaricamenti. Nelle varie versioni che ho avuto, per qualche strano motivo la MS si è ostinata a non risolvere il problema

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *