• Editare le proprietà dei file o applicare dei tag per la ricerca

    2009-03-18_154107.jpg

    Quando i file prodotti diventano troppi e si affastellano disordinatamente nell’hard disk, il problema fondamentale è trovare quello giusto al momento desiderato.

    Alcuni raccoglitori di file, come Punakea e il Raccoglitore di Works, di cui abbiamo già parlato, possono aiutare a tenere archiviati i file.

    Ad ogni modo, quando non si vogliono installare ulteriori software, bastano alcune accortezze per ordinare i file in modo da essere facilmente reperiti.

    Innanzitutto, è bene ricordare che i file creati con le office suite hanno normalmente un’estensione definita: .doc, .xls, .ppt ecc.

    Pertanto, quando effettuiamo una ricerca con il comando “Cerca” di Windows, se non ricordiamo il nome del file, possiamo inserire nella riga della ricerca una stringa del tipo *.doc o *.docx se cerchiamo un file creato con Microsoft Word 2003 e XP oppure con la versione 2007 di Microsoft Word.

    Tuttavia, questo non risolve del tutto il problema, perché i file dello stesso tipo potrebbero essere molti e la ricerca potrebbe prolungarsi eccessivamente.

    Per accelerare le operazioni di ricerca su file, è bene dunque impostare dei tag, ovvero piccole parole chiave che “segnano” il file: ciò è possibile con Windows Vista ed è un’operazione semplicissima.

    Supponiamo di avere un file di Word 2007 salvato. Selezioniamolo e con il tasto destro del mouse facciamo clic su di esso per aprire la finestra “Proprietà”.

    Andiamo nella tab “Dettagli” e in corrispondenza della riga “Tag” editiamo le parole chiave che saranno utilizzate per cercare il file.

    Applichiamo le proprietà e chiudiamo questa finestra. Quando lanceremo la ricerca inserendo uno dei tag scelti, il file “taggato” sarà in cima alla lista.

    Un’operazione analoga è possibile anche su Mac OS X: selezioniamo il file da “taggare”, dal menu del tasto destro scegliamo “Ottieni informazioni” e inseriamo delle parole chiave o una descrizione nell’area “Commenti Spotlight”.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Editare le proprietà dei file o applicare dei tag per la ricerca inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. antonio dice:

      tutto ok, ma non riesco a capire come mai nei file office protetti da password di apertura questa funzione di ricerca non funziona, non solo ma quando si modifica un file il tag aggiunto in precedenza sparisce, qualcuno sa come risolvere il problema?
      ciao
      Antonio

    2. Non credo ci sia una soluzione legata a Windows Search, ma forse puoi fare affidamento su Google Desktop. Leggi qui: http://desktop.google.com/support/bin/answer.py?hl=it&answer=10084

      Buon 2011

    3. Antonio dice:

      ho guardato un po’ le info su Google Desktop, mi sembra di aver capito che si tratta di un programmino alternativo, che comunque non supporta il sistema win 7 64 bit, che ho in uso.
      Deve esserci una opzione di blocco sicurezza all’interno di win 7 che … boh chissà come si modifica.
      Grazie comunque per il suggerimento.
      Buon anno nuovo ache a te

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *