• La svolta di Google: con Nexus One e Web Store si evolve l’offerta di mercato

    nexus one

    Con la presentazione del “Nexus One“, non sarà  più la stessa Google che conosciamo da sempre: nel senso che dopo il lancio del primo smartphone basato su Android e marchiato Google, non solo viene lanciata apertamente la sfida all’iPhone di Apple ma si profila all’orizzonte una nuova vision di mercato.

    Già , perché Google non ha lanciato solo uno smartphone ma ha aperto anche un nuovo capitolo della propria storia: da adesso infatti, offrirà  vendita e supporto diretto per alcuni prodotti dotati di sistema operativo Android. Il Nexus One sarà  solo il primo di una lunga serie di dispositivi che verranno venduti in uno store online dedicato (non solo smartphone comunque).

    In certo senso Google “ricalca” Apple, ma lo fa a modo suo, in grande e con grandissime aspettative.
    Prova ne è la grande operazione di marketing che vi sottende. Da oltre un mese tutti i siti, blog e portali dedicati alla telefonia mobile (e non solo) erano focalizzati sul prodotto, attenti a nello svelare i piccoli dettagli di questo nuovo smartphone che veniva definito clamoroso, innovativo, senza precedenti…

    In realtà  è stata principalmente una grande operazione di marketing per lanciare lo store di Google e i suoi futuri servizi, in quanto il Nexus One è si un gran telefono, ma nulla di più.

    Realizzato da HTC (lo avevamo già  visto sotto il nome di HTC Bravo), il Nexus One presenta un form factor davvero minuto ed elegante quasi a voler copiare lo stile dell’iPhone.

    Lo schermo da 3,7 pollici Amoled (grande qualità , ma sembra problemi di leggibilità  alla luce del sole) capacitivo con risoluzione da 480X800 Pixel dovrebbe garantire un’ottima esperienza d’uso anche se purtroppo non è presente il multitouch (grande mancanza).

    La piattaforma hardware è basata sulla nota Cpu Snapdragon da 1Ghz già  utilizzata su molti device, che permette notevoli prestazioni a fronte di consumi energetici “contenuti”. A titolo di raffronto, le prestazioni dovrebbero essere molto simile alle Cpu Cortex 8 utilizzate sull’iPhone 3Gs, Motorola Milestone, Palm Pre….

    Di rilievo – e forse unica e vera chicca – i 512Mb di RAM, che dovrebbero garantire un perfetto uso del multitasking evitando rallentamenti anche nell’uso più estremo.
    Troviamo poi una Cam da 5Mpx con flash led che permette di registrare video in qualità  DVD, i supporti Bluetoth e Wi-Fi, Gps, bussola, accelerometro e card Sd da 4Gb inclusa.

    Di nota il sistema operativo Android che viene rilasciato nella sua versione 2.1 in esclusiva su questo modello. C’è da dire, comunque, che la versione 2.1 non introduce grandi novità  rispetto alla versione 2.0 – che troviamo sul Milestone – ma solo ottimizzazioni e qualche effetto grafico in più.

    Chi ha avuto già  modo di testarlo lo ha definito un ottimo prodotto ma non migliore di altri smartphone Android, soprattutto se confrontato con il recente ed apprezzato Motorola Milestone.

    Nexus One verrà  per il momento venduto in America e in Inghilterra, ma si dice che in primavera dovrebbe arrivare anche da noi con contratto Vodafone. I prezzi dovrebbero essere da noi compresi tra i 450 e i 500€ per i no brand.

    [youtube h9uzHjru4xw]

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su La svolta di Google: con Nexus One e Web Store si evolve l’offerta di mercato inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *