• Consiglio di Amministrazione nelle Società  per Azioni

    Consiglio di amministrazioneNelle Società  per Azioni sono possibili tre diversi modelli di governance: modello tradizionale, modello monistico e modello dualistico.

    Il modello tradizionale è basato sull´esistenza dell´Assemblea degli azionisti, del Consiglio di Amministrazione o comunque dell´Amministratore unico, del Collegio Sindacale e della Società  di revisione.

    L´amministrazione della società  spetta esclusivamente agli amministratori i quali hanno il potere di compiere tutte le operazioni necessarie per l´oggetto sociale. La Società  per Azioni può avere un unico amministratore o una pluralità  di amministratori che compongono il Consiglio di Amministrazione. Lo statuto determina il numero degli amministratori. Qualora invece riporti soltanto il numero minimo e quello massimo, la determinazione spetta all´Assemblea.

    La nomina degli amministratori spetta all´Assemblea ad eccezione dei primi amministratori in quanto sono nominati nell´atto costitutivo. Gli amministratori possono anche essere soci della società . Non possono essere nominati amministratori:

    • gli interdetti;
    • gli inabilitati;
    • i falliti;
    • i condannati a una pena per comporta interdizione, anche temporanea, dai pubblici uffici o comunque incapacità  a esercitare uffici direttivi.

    Il Consiglio di Amministrazione deve scegliere il presidente se questi non è nominato dall´Assemblea. Il presidente convoca il consiglio di amministrazione, ne fissa l´ordine del giorno, coordina i lavori e provvede affinché le informazioni sull’oggetto all´ordine del giorno vengano fornite a tutti i consiglieri.

    Il C.d.A. può delegare alcune proprie funzioni ad un Comitato esecutivo composto da alcuni consiglieri ovvero ad uno solo che prenderà  nome di Amministratore delegato. Lo stesso Consiglio dovrà  determinare il contenuto, i limiti e le eventuali modalità  di esercizio della delega. Le decisioni sono assunte alla presenza della maggioranza dei consiglieri e comunque con il voto favorevole della maggioranza assoluta dei votanti.

    Agli amministratori è imposto il divieto di concorrenza. Non possono assumere, pertanto, la qualità  di soci illimitatamente responsabili in società  concorrenti né esercitare un´attività  concorrente per conto proprio o di terzi o comunque essere direttori generali in società  concorrenti. Tali divieti si possono superare solo con autorizzazione dell´assemblea.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Consiglio di Amministrazione nelle Società  per Azioni inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *