• OpenOffice ricorrerà a GStream per riprodurre contenuti audio e video

    logo_openoffice.jpg

    Giungono interessanti novità sul fronte multimediale di OpenOffice per Unix e Linux, attraverso un comunicato apparso su uno dei blog ufficiali, il quale annuncia il prossimo supporto di GStreamer quale framework per la codifica e decodifica di contenuti audio e video.

    GStreamer rappresenta una piattaforma ampiamente utilizzata in ambienti Linux e Unix, considerata decisamente più affidabile e performante rispetto al backend Java Media Framework (JMF) sinora utilizzato e reso fruibile da Sun.

    La disponibilità del nuovo framework avverrà in modo predefinito a partire dalle prossime release, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente le funzionalità della popolare suite per ufficio Open Source, molto apprezzata dagli utenti di tutti i sistemi operativi con i quali è compatibile.

    Vi sarà in ogni caso la possibilità di continuare a utilizzare il precedente tool JMF di supporto multimediale ricorrendo al parametro “-disable-gstreamer”, cercando di rendere soft la transizione tra i due framework.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su OpenOffice ricorrerà a GStream per riprodurre contenuti audio e video inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. ziomaul dice:

      Questo perchè è prevista l’integrazione con il folk GOO.
      http://go-oo.org

      Dove proprio lo streamer è Gstreamer
      http://go-oo.org/discover/#gstreamer

      Qui vedrete gli altri componenti che verranno integrati.

      Ciao

      NDR: La stessa notizia è anche qui:
      http://www.oneopensource.it/06/07/2010/openoffice-utilizzera-gstreamer-per-la-riproduzione-multimediale/

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *