• Microsoft, bollettino di Luglio

    Microsoft pubblica sul sito ufficiale il bollettino anticipato degli aggiornamenti del mese di Luglio.

    Nella continua lotta ai bug Microsoft cercherà di risolvere almeno tre vulnerabilità ritenute gravi.
    Per tutti e tre i casi si tratta di porte aperte agli hacker che qualora siano in grado di usarle permetterebbero l’accesso completo al sistema, con la possibilità di eseguire qualsiasi codice maligno.

    Nella fattispecie i software che subiranno l’aggiornamento saranno, oltre allo stesso sistema operativo (nella versione 2000 service pack 4), la suite Office (Excel in particolare) e il framework .NET.

    Per completezza diciamo che verranno coperte altre falle aperte su altri prodotti Office e sui sistemi operativi Windows XP e Vista.

    Sicuramente c’è chi potrebbe criticare questo continuo meccanismo di aggiornamento che evidenzia ogni volta problemi nuovi.

    D’altra parte è da sottolineare come il sistema operativo di Microsoft, principalmente per la sua natura non free, attira su di se un numero enorme di hacker. Per questa ragione agli sforzi delle casa stessa nello scoprire problemi al proprio software si aggiungono i successi di una moltitudine di questi hacker.

    In questo contesto Microsoft è stata in grado di erigere un sistema che possa garantire un livello di stabilità al proprio sistema e possa diffondere con frequenza periodica gli aggiornamenti di sicurezza.

    È inutile nasconderlo, ad oggi la rapidità di correzione dei bug da parte di Microsoft è invidiabile e non ha come unità di misura i mesi, come molti dicono.

    Inoltre per quanto riguarda il sistema operativo, con Vista abbiamo notato un miglioramento in termini di sicurezza e c’è da aspettarsi che se gli aggiornamenti non saranno meno frequenti, saranno almeno meno consistenti.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Microsoft, bollettino di Luglio inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *