• Microsoft e il rinnovato interesse per le PMI

    Microsoft e le PMI, scelta vincente?Pare che dalle parti di Redmond ci sia un grande fermento, negli ultimi tempi.

    Non si tratta, per una volta, del solito battage pubblicitario dedicato alla nuova versione del loro sistema operativo, quel Vista che sta ricevenendo giudizi così contrastanti da spingere la stessa MS a permettere il downgrade ad XP.

    No, stavolta pare che l’interesse dei dirigenti Microsoft sia indirizzato verso un settore diverso dalla larga massa consumer: adesso, infatti, si guarda alle imprese.

    Il mercato delle PMI è in crescita: lo dimostra il grande successo ottenuto dai nuovi Software as a Service come Salesforce e NetSuite, che hanno offerto anche alle aziende più piccole la possibilità  di sfruttare le opportunità  offerte dai software gestionali. E Microsoft ovviamente non poteva restare a guardare.

    In pochi mesi, il colosso di Redmond ci ha subissato di annunci. Prima ha reso pubblici i costi del suo Dynamics CRM Live (forse un po’ elevati rispetto alla concorrenza); poi ha rilanciato col suo ERP, Dynamics Entrepeneur Solution, per completare l’opera. Di recente si è messa addirittura a concorrere con VMware, mettendo a disposizione degli utenti un suo sistema di virtualizzazione.

    Insomma, la politica di Microsoft sembra chiara: offrire alle aziende un insieme integrato di prodotti. Tutto: dal sistema operativo ai software gestionali, passando per gli applicativi per l’ufficio e i sistemi di gestione dei server.

    Sta cercando di costruire un nuovo predominio? Di certo, il colosso di Redmond viene da un periodo in cui la sua leadership in campo consumer è stata intaccata sia da fatti giudiziari – come le continue cause dell’antitrust – sia da competitor potenti come Linux e Apple, e si porta un fardello d’immagine non indifferente: da questo punto di vista, il mercato enterprise sarebbe un settore vergine.

    Ma le imprese come reagiranno? Accetteranno un ingresso così aggressivo, e il rischio di un possibile monopolio (con tutto ciò che ne consegue in termini di mercato)? Insomma: che Microsoft si occupi sempre più delle imprese è un bene o un male?

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Microsoft e il rinnovato interesse per le PMI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Simone Curini dice:

      Ma ragazzi…..
      Ancora parlate di Microsoft?
      Cioè volete che le piccole e medie imprese forniscano miliardi alla microsoft per diritti d´autore quando esistono programmi completamente gratuiti come Open Office o Linux etc……?
      E questa sarebbe la via economica da suggerite per investire nel futuro? Dai ……

      P.S.
      complimenti per la libertà  di espressione.
      Un blog che richiede l’approvazione di ogni post per essere pubblicato , è come il blog di Mastella… Nasce morto.
      Garantite la libertà  di espressione e molto probabilmente la gente comincerà  a credervi e a frequantarvi maggiormente …anzichè mandare newsletter mai richieste.

    2. Ciao Simone.
      Posso capire le tue critiche al sistema di moderazione del blog, ma c’è anche un altro punto di vista da tenere sempre in considerazione: di ciò che viene scritto nei commenti, siamo ugualmente responsabili. àˆ già  capitato con altri blog in passato, e potrebbe ricapitare.
      Ti posso assicurare, però, che ogni commento verrà  approvato. A parte gli insulti, ovviamente, o le diffamazioni.
      Per il resto, ogni commento è un valore aggiunto a questo sito. Come puoi vedere, in ogni caso, ogni utente dopo la prima approvazione si vede pubblicati i commenti in automatico.

      Riguardo a Microsoft: in questi ultimi periodi, si stanno delineando due alternative. I software commerciali e i software open source, ognuno dei quali ha i suoi pro e i suoi contro.
      Sta poi all’utente finale e all’azienda decidere quali sono gli elementi che ritiene più importanti nel software che sceglierà …

    3. La Microsoft ha sempre dedicato un’attenzione particolare al mondo delle PMI, ma se debbo fare una critica, questa è che… anche Microsoft PMI sembra non essere ancora pienamente consapevole di cosa passi davvero per la MENTE DI UN PICCOLO E MEDIO IMPRENDITORE.

      E così penso che continua a perpetrarsi una situazione non ottimale non solo per le vendite dei prodotti Microsoft ma anche (ed è quello che mi sta più a cuore) per gli imprenditori PMI alle prese con le sfide del business globalizzato.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *