• Videochiamate Skype su Facebook, per lavorare sul social network

    skype-facebook.jpgQualcosa di importante (o meglio, “impressionante”) si prepara a spuntare da Facebook: tra le novità  attese potrebbe esserci l’integrazione tra il social network più famoso e Skype, nel nome delle videochiamate.

    Un matrimonio dai grandi numeri, che unirebbe 700 milioni di utenti Facebook e 170 milioni di utenti Skype per una sinergia dai risultati che potrebbero rivelarsi sorprendenti, e che sono in parte stati preannunciati dalla release 5.5 beta di Skype, dove la chat di Facebook ha raggiunto il famoso client VoIP.

    Al momento non è ancora chiaro il meccanismo alla base delle videochiamate Skype in Facebook, ovvero se si tratterà  di una funzionalità  del client che verrà  integrata direttamente nei browser o se si tratterà  di un apposito plug-in. Tuttavia le potenzialità  dal punto di vista della collaborazione e della comunicazione sono indubbiamente enormi e in grado di sviscerare ancor più la potenza del Web 2.0 come strumento per incrementare il marketing – e di conseguenza i guadagni – di attività  grandi e piccole.

    La sfida lanciata al nuovo Google Plus è più che evidente – la novità  strizza infatti l’occhio a Hangouts, servizio di videoconferenze tra gli utenti di Google Plus – con il tentativo di porre davanti al giovane e ancora forse immaturo servizio di Mountain View l’incontro di due colossi della comunicazione, con Microsoft ora al timone di Skype e più che mai interessata a sfruttarne le potenzialità .

    Per maggiori informazioni sulla fusione tra Skype e Facebook, oltre alle novità  attese dal social network, l’appuntamento è per il 6 luglio.

    FONTE: Webnews

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Videochiamate Skype su Facebook, per lavorare sul social network inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *