• Il mercato della sicurezza informatica resiste alla crisi

    sicurezza_informatica.jpg

    Nonostante la crisi economica stia colpendo sempre di più molti Paesi del mondo, il mercato della sicurezza informatica e delle soluzioni per la protezione dei dati personali rimane sempre in piedi affermandosi con forza e addirittura aumentando, seppur di pochi punti percentuale, la sua crescita.

    Sirmi ha infatti evidenziato come nel 2008 le vendite di questo tipo di prodotti sono aumentate del 9% rispetto all’anno precedente e le previsioni indicano che nel corso del 2009 ci sarà un altro aumento del 7%.

    In base all’evoluzione della tecnologia e dei prodotti hardware e software per la sicurezza in corso di sviluppo la società Unisys ha messo in luce delle aree di progettazione che sicuramente rappresenteranno dei punti principali ai quali si rivolgeranno le aziende produttrici nel corso di quest’anno.

    Si tratta delle aree relative ai social network, alla navigazione in mobilità e al cloud computing. Verso questi obiettivi si orienteranno con certezza le aziende nello sviluppo di nuove tecnologie per la sicurezza e nel consolidamento di quelle già esistenti.

    Questi interessi nascono in seguito ad una massiccia diffusione di servizi Web e di prodotti tecnologici di consumo che sfruttano sempre di più queste novità. E si sa bene che i criminali informatici preferiscono utilizzare Web application e dispositivi maggiormente diffusi per la realizzazione dei loro scopi e per mettere a segno truffe di vario genere.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Il mercato della sicurezza informatica resiste alla crisi inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Piero dice:

      Confermo. Credo di aver ‘annusato’ la questione qualche mese in anticipo e ho deciso di reintromettermi nel settore ‘Security’.
      Risultato = più soldi, clienti + prestigiosi e contratti più forti.
      Consiglio ai colleghi di bazzicare il settore prima dell’estate, quando la crisi del lavoro, anche IT, comincerà a dirampare seriamente.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *