• La Commissione europea contro il marketing ingannevole

    marketingingannevole.jpgLa Commissione europea ha presentato una serie di misure per difendere le imprese dalle pratiche di marketing ingannevole.

    Si tratta di un intervento che si è reso necessario dopo aver costatato attraverso uno studio e una consultazione pubblica che ha coinvolto le stesse aziende l’inefficacia delle norme vigenti e l’estendersi di un fenomeno fortemente lesivo degli interessi economici legittimi.

    => Leggi le migliori strategie di marketing per le PMI

    Imprese, professionisti e organizzazioni della società  civile subiscono quotidianamente danni ad opera di società  disoneste che utilizzano attività  fraudolente come informazioni false su determinati servizi fino all´invio di offerte mascherate da fatture o di moduli ingannevoli di richiesta di aggiornamento dei propri dati negli annuari delle società  di compilazione.

    Siamo di fronte ad una nuova tendenza che ha una portata globale. Le piccole imprese, in modo particolare, risultano vulnerabili ad una truffa messa in atto da società  di compilazione degli annuari che spesso operano a partire da una diversa giurisdizione nell´UE, rendendo difficile il controllo del rispetto delle norme.

    La Commissione europea ha pertanto annunciato di voler rafforzare l’attuale legislazione in materia di pubblicità  ingannevole e comparativa stabilendo il divieto di pratiche di commercializzazione ingannevoli, come l´occultamento dello scopo commerciale di una comunicazione, e migliorando i meccanismi per far osservare gli obblighi di legge nei casi transfrontalieri.

    => Scopri le nuove norme del Telemarketing e come iscriversi al Registro delle Opposizioni

    Per Viviane Reding, Vicepresidente e Commissaria responsabile per la Giustizia,

    “soltanto norme solide a livello di tutta l´UE ci permetteranno di prendere seri provvedimenti contro le truffe nei confronti delle imprese e di garantire che i colpevoli non possano nascondersi dietro le frontiere nazionali. È proprio per tale ragione che oggi presentiamo questo piano di ampia portata. Pratiche ingannevoli delle società  di compilazione degli annuari, false fatturazioni e truffe analoghe devono essere fermate. Le piccole imprese sono il pilastro dell´economia europea e possono difficilmente permettersi di perdere denaro a causa di pratiche fraudolente. Vogliamo migliorare la sicurezza per le imprese in Europa”.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su La Commissione europea contro il marketing ingannevole inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *