• Online Armor 2.0: un nuovo firewall gratuito

    online-armor.gif

    La Tall Emu Pty Ltd ha recentemente annunciato il lancio del nuovo progetto con il quale intende aprire una nuova sezione di mercato ed entrare in “conflitto” con le più note soluzioni di Firewall, come Outpost, Comodo e Zona Alarm.

    Online Armor si propone come un firewall semplice, dall’utilizzo immediato che non richiede grosse competenze tecniche per la configurazione e che individua nelle utenze residenziali il suo target principale.

    Proprio nella semplicità di utilizzo e gestione, la casa australiana evidenzia uno dei punti forti di Online Armor: il firewall non richiede setup o configurazioni particolari ed è in grado di funzionare egregiamente già dalla prima installazione, e nel caso non siano presenti definizioni nel suo database, vi apparirà una finestra di richiesta di gestione del programma, in modo che sarà possibile tenere d’occhio tutti i movimenti e le connessioni alla rete.

    Le versioni a pagamento aggiungono a quelle elencate alcune semplici feature che contribuiscono a migliorare il servizio offerto.

    Da segnalare l’innovativo Banking Mode attraverso il quale il computer apre la connessione solo verso il sito in cui si stanno svolgendo, in modo da limitare completamente gli attacchi provenienti da altri siti o comunque da fonti esterne.

    Sul sito ufficiale è anche disponibile una tabella di comparazione per mostrare alle utenze quali siano le funzioni che differenziano le varie versioni.

    Qualcuno di voi lo utilizza? Io personalmente utilizzo Outpost e lo trovo un servizio eccellente, certo è che soluzioni di questo tipo sono sicuramente apprezzate e apprezzabili per la loro semplicità di utilizzo. Opinioni a riguardo?

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Online Armor 2.0: un nuovo firewall gratuito inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Ottimo…si configura quasi in automatico e mi da la stessa protezione di ComodoFW.
      Più leggero e…molte meno domande

    2. firefox dice:

      Lo sto usando anche io. Lo trovo buono anche se Comodo 3 è sicuramente più completo come possibilità di configurazione. Non riesco a capire nel firewall status il significato di tante connessioni, anche di altre nazioni, che si collegano al mio pc. Se è firewall dovrebbe bloccare tutto o no? Comunque, il mio giudizio è positivo.

    3. Piero Lisco dice:

      >> Se è firewall dovrebbe bloccare tutto o no?

      ehm…mmmm…diciamo di si.
      Provando in termini poco alieni, possiamo definire un firewall come quella tecnologia di natura hardware e/o software che, di default e a configurazione standard, ‘chiude’ tutte le connessioni di rete, monitorando e bloccando, almeno per default in un primo momento, tutti i processi e gli applicativi che intendono utilizzare devices di rete generando del ‘traffico’, protocollo/porta/servizio_associato e/o processo che genera quel traffico.

      >> Non riesco a capire nel firewall status il significato di tante connessioni, anche di altre nazioni.

      Dovremmo poter dedurre che il firewall in questione abbia ricevuto delle ‘configurazioni’ lato utente che, in base a quello che scrivi, dovrebbero aver abilitato quel traffico sul firewall.
      Se il firewall è buono come dici, a tutte queste connessioni che vedi come ‘aperte’, associerà il processo che le sta gestendo, informazioni sul tipo di protocollo e numero di porta della connessione e pure l’applicativo che ha generato questo processo: esempio MSN Messenger, Firefox Browser etc.etc.
      Quasi sicuramente stiamo parlando di un fw ‘application layer’, quindi dovresti poter subito reperire l’applicazione associata al traffico che vedi passare.

      Spero di averti dato almeno degli input di approfondimento che possano alimentare il tuo interessare.

    4. firefox dice:

      Risposta per Piero Lisco. Ok, per quanto riguarda le connessioni attive. Anche se non capisco perchè, ad esempio, collegandosi su un sito mi uscivano attive delle connessioni che si collegavano dalla Russia, quando io non ero proprio andato su nessun sito russo. Comunque, adesso sto utilizzando COMODO 3 che valido un buon prodotto. A proposito, tu giudichi meglio OA o COMODO 3? E tra una protezione di firewall software ed una di firewall hardware come la possiede ad esempio il router Netgear DG834G quale preferiresti? Io quella del router…Saluti

    5. Piero Lisco dice:

      >> A proposito, tu giudichi meglio OA o COMODO 3?

      Con OA non ho ancora avuto modo e tempo di giocarci. ‘Comodo firewall pro 3′ è il personal firewall che sto testando in questo periodo. Mi sembra una soluzione molto interessante, soprattutto considerato il rapporto qualità prezzo.

      >> E tra una protezione di firewall software ed una di firewall hardware come la possiede ad esempio il router Netgear DG834G quale preferiresti? Io quella del router?Saluti.

      perchè dovrei scegliere l’uno o l’altro se, a condizioni e specifiche definibili come vantaggiose, posso avere entrambi?
      Se mi chiedi di scegliere tra una mela rossa e una gialla, ed io ho particolarmente fame e posso prenderle entrambe a parità di costo, io le prendo entrambe.
      Anche perchè un fw perimetrale filtra sul gateway da e verso l’esterno, indispensabile.
      ma la protezione dall’interno?
      io ne ho bisogno perchè condivido reti con persone abbastanza smaliziate. :-)

    6. Ho appena acquistato un pc nuovo e vorrei iniziare con un buon firewall.. (fino a 1 mese fa usavo Zone Allarm).. la mia domanda è usare un prodotto gratuito consente un minimo di sicurezza ? Quali di questi firewall free (oltre a quello citato nell’articolo) mi consiglieresti
      http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=&postid=11498783#post11498783

      Grazie anticipate :) Spero di risentirvi

    7. Piero Lisco dice:

      >> un prodotto gratuito consente un minimo >> di sicurezza ?

      Risposta: SI!

      filtra la lista secondo queste specifiche, che il prescelto sia di tipo:

      1) completamente ‘free license use’
      2) di tipo ‘application layer’
      3) il più parsimonioso a livello di risorse

      (se proprio fai fatica in fase di analisi personale, allora scegli uno fra JETICO e COMODO, ma prova un mese uno e un mese l’altro, vedi come lavorano sul tuo hardware, poi scegli).

    8. Grazie Piero.. sto installando Comodo.. ho letto su un articolo di Html.it che è difficile da configurare.. speriamo bene :)

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *