• Programmi e obiettivi del nuovo Governo Letta

    Enrico LettaIl nuovo governo guidato da Enrico Letta, atteso da oltre due mesi, ha gettato immediatamente le basi del nuovo programma. Si va dallo stop all´Imu ai tagli dei soldi ai partiti, dal congelamento dell´aumento dell´Iva (leggi le novità  Iva 2013) alla legge elettorale. E poi ancora aiuti a chi assume, reddito minimo per famiglie bisognose, riforma delle carceri, edilizia scolastica, ammortizzatori sociali. Un programma ambizioso ma che costerebbe, secondo le prime ipotesi, 10 miliardi di euro.

    => Leggi i programmi del governo Letta sull’IMU

    Economia, lavoro, Fisco, riforma della politica, crescita, giustizia, lotta alla corruzione e Welfare. Sono questi i punti più importanti del governo Letta. Si tratta di temi che riescono a unire la maggioranza dei partiti più rappresentativi. Certamente è difficile non essere d´accordo con questo ambizioso programma però sarebbe interessante capire come avverrà  la copertura dei tagli di gettito.

    => Leggi il piano Letta su Pensioni ed Esodati dopo la Riforma Fornero

    A primo impatto sembrerebbero necessari 10 miliardi di euro tra entrate che potrebbero saltare e spese da aggiungere. Poi ci sono sempre gli impegni assunti con l´Europa che devono indiscutibilmente essere mantenuti. La prima soluzione potrebbe essere rappresentata da un taglio agli stipendi dei ministri. Ma questa sembra essere più una favola a cui nessuno crede piuttosto che un impegno di governo.

    Attualmente allo studio c´è il taglio dell´Imu del mese di giugno, il blocco dell´aumento dell´Iva e una riforma che dia ossigeno alle famiglie. Ma si parla anche di Welfare e di riduzione delle tasse sul lavoro in particolare quello a tempo indeterminato, quello dei giovani e quello dei neo assunti. In contropartita ci sarà  il capitolo riscossione: maggiore incisività  nel contrasto all´evasione ma senza divenire troppo opprimenti.

    => Leggi di più sul governo Letta

    La rivoluzione investirà  il sistema di finanziamento pubblico dei partiti ponendo come punto focale l´abolizione della legge attualmente in vigore. Ci saranno misure di controllo e sanzioni anche sui gruppi regionali. Infine anche la questione della riforma della legge elettorale. Occorre andare oltre, superare l´ostacolo che pone l´attuale legge e, ove non fosse possibile andare avanti, sarebbe auspicabile tornare indietro magari ripristinando la legge elettorale precedente. Non sarà  una soluzione definitiva ma di certo sarà  migliore di quella attuale.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Programmi e obiettivi del nuovo Governo Letta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. sergio gigli dice:

      Non credo ad una sillaba, a Enrico letta”" lettino.”" Il capo di questo governo, e’ nipote a Gianni letta. Braccio destro del principe di Arcore. bersani e berlu, sono

      2 facce della stessa medaglia. . E. Letta e’ il nipotino, dello zio Gianni. Ma a chi vogliono prendete per il c… !!!

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *