• Apple iPad e MacBook a confronto

    apple ipadiPad meglio di un netbook, quasi “paragonabile” come potenzialità  ad un vero portatile? Questo azzardato confronto arriva da Apple stessa che, ovviamente, ci tiene a lanciare in grande il suo nuovo prodotto. Tuttavia, nell’attesa di conoscere bene le vere potenzialità  dell’iPad nei prossimi mesi, possiamo affrontare già  da ora un altro aspetto molto interessante.

    Quanto ci costa l’iPad? O meglio quanto ci costerebbe per essere davvero una valida alternativa al nostro affidabile portatile, almeno per l’uso professionale non estremo?
    Apple ha lanciato appositamente per questo tipo di utilizzo professionale una serie di applicazioni e accessori interessanti, però quasi obbligati.
    E allora, quanto vanno ad incidere sul prezzo? Andiamo a scoprirlo.

    Visto che i prezzi dell’iPad sono solo in dollari, al momento lo confronteremo con il più economico dei portatili Mac venduti in America, il MacBook “bianco” in policarbonato.
    Il MacBook lo conosciamo tutti, e ne apprezziamo le sue potenzialità .

    Sullo store americano di Apple, il MacBook costa 999 dollari a cui vanno aggiunti 79 per la suite iWork (49 dollari se lo includiamo al momento dell’acquisto del portatile). Totale: 1078 dollari per un computer completo in grado di fare tutto senza aggiunte di software particolari.

    Passiamo all’iPad e scegliamo come modello quello base, quello da 499 dollari senza 3G e Gps.
    Se però vogliamo sfruttarne al meglio le potenzialità  tanto da renderlo un sostituto quasi perfetto per le nostre attività  professionali e non, siamo costretti ad aggiungerci un po’ di accessori

    Partiamo proprio dalla suite iWork dedicata all’iPad composta da Keynote, Pages e Numbers. Ogni software costa 9,99 dollari per un totale arrotondando di 30 dollari.
    Ma se vogliamo utilizzare al meglio questa suite, oltre che la posta elettronica, note e simili, abbiamo bisogno di una vera tastiera che ci permetta di scrivere più comodamente quando non siamo in giro.

    Il dock con tastiera integrata per iPad costa altri 69 dollari. Se vogliamo trasferire le immagini catturate con la nostra macchina fotografica (tutti oramai lo facciamo), avremo bisogno dell’adattatore che costa altri 29 dollari.

    Se l’iPad – come probabile – ce lo porteremo anche in giro, avremo bisogno di una custodia protettiva. Apple ne fornisce una ottima come optional, perché essendo realizzata in materiale semi rigido consente di utilizzarla anche come supporto da tavolo da viaggio. Costo: 39 dollari.

    Andiamo a fare un po’ di conti: scopriremo che, per rendere davvero completo (almeno parzialmente) il nostro iPad, non potremo spendere meno di 499 + 30 + 69 + 29 + 39 dollari e cioè 666 dollari! A onor de vero abbiamo tralasciato il dock da tavolo per la ricarica e l’adattatore VGA non ritenendoli fondamentali, che costano rispettivamente 39 e 29 dollari.

    Insomma, circa 700 dollari da investire se si vuole sfruttare l’iPad al massimo, cifra che può lievitare di molto se si scelgono modelli di iPad con memoria interna più grande o i modelli con supporto 3G e Gps.

    Prezzi che, alla fine, non si discostano molto da quelli del MacBook base che è ovviamente più completo e flessibile, e comunque prezzi ben più alti di quelli di un normale Netbook.

    La spesa o l’investimento valgono davvero? Agli utenti Apple l’ardua sentenza.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Apple iPad e MacBook a confronto inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Iquot dice:

      Avete incluso i prezzi degli accessori solo per l’iPad, anche il macbook avrebbe bisogno della custodia per portarlo in giro.
      In ogni caso e’ un confronto fazioso, l’iPad non nasce per sostituire un notebook.

    2. Filippo Vendrame dice:

      Non è un cronfronto fazioso, Apple ha detto che l’iPad può essere un ottimo compagno di lavoro, più prestante di un netbook. Ecco che allora stando in casa Apple visti i prezzi in gioco ho fatto questo piccolo paragone teorico. Meglio un agile MacBook da circa 1000 dollari o un iPad super accessoriato dal costo solo leggermente inferiore?

    3. tommaso parentucelli dice:

      Il confronto è certamente utile e opportuna è la riflessione.
      Tuttavia “costo solo leggermente inferiore” è un eufemismo: 700$ vs 1100$ significa che il MacBook costa circa il 60% più di iPad

    4. Filippo Vendrame dice:

      Certo che è marcata la differenza, ma il senso era ironico. 400 dollari in più sono tanti ma un MacBook da 13 pollici che pesa poco più di un 1Kg e non è poi così intrasportabile (anzi), è un vero computer.
      Dunque se un netbook fa le cose male come dice Apple è meglio spendere 700 dollari per un Tablet o poco più di 1000 dollari per un computer comuque portabile ma completo?

    5. giovanni dice:

      viste alcune limitazioni le reazioni direi che la spesa per un ipad trova difficilmente una giustificazione che non sia quella edonistica

    6. giovanni dice:

      A giudicare dalle reazioni (vedi anche il video che gira su http://www.youtube.it) in merito alle limitazione dell’ipad, ritengo che sia difficile giustificarlo come spesa se non pensando ad un prodotto che “fa figo”

    7. max dice:

      Tempo fa ho scaricato la versione elettronica di speak up sul mio unibody 13 pollici ma per poterlo leggere devo zoommare su una singola pagina tagliando fuori una parte della stessa oltre che la pagina a fianco. E’ molto scomodo se si è abituati a leggere dal cartaceo.

      L’Ipad invece può essere tenuto in verticale il che agevola la lettura. Inoltre si possono prendere appunti mentre si legge anche su file pdf.

      Certo è più grande dell’ipod touch ma almeno non sono costretto a leggere solo il formato epub.

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *