• GData: attenzione alle truffe in vacanza

    salvagente.png

    In vacanza, si sa, tutti ci facciamo prendere dal relax, dopo mesi e mesi di lavoro, e tra serate nei lidi e discoteche siamo più distratti anche da ciò che invece non dovrebbe mai distrarci: la garanzia della sicurezza dei nostri dati personali e riservati.

    Gli esperti di GData, società che si occupa di sviluppo software per la sicurezza informatica e di ricerca delle nuove forme di criminalità e truffa online, hanno spiegato che bisogna prestare molta attenzione ai luoghi dai quali ci si collega, perché spesso offrono connessioni non molto sicure, e alle operazioni che vengono effettuate su Internet.

    Computer come quelli degli Internet point possono contenere malware che, se unito al controllo del vostro conto bancario online, può causare effetti disastrosi.

    Quindi evitiamo, durante la vacanze, di effettuare azioni su Internet molto delicate se non sappiamo quanto è sicuro il PC e la connessione a Internet che stiamo utilizzando. Qualche malintenzionato potrebbe in poco tempo intercettare il nostro traffico di dati e rubare codici di accesso e password. In questo caso, un semplice controllo della situazione del nostro conto corrente potrebbe trasformarsi in qualcosa di molto pericoloso per i nostri soldi.

    Ecco cosa ha affermato al riguardo Ralf Benzmüller, responsabile dei laboratori di sicurezza di GData:

    I computer accessibili al pubblico negli Internet café, hotel e aeroporti sono di solito protetti in maniera insufficiente con software antivirus. Quindi esiste un alto rischio che tali postazioni siano infettate con spyware o altro malware. Se si controlla il proprio conto bancario da qui mentre si è in vacanza, i propri dati di accesso possono facilmente finire nelle mani dei criminali. Naturalmente lo stesso rischio è presente per chi acquista online con carta di credito.

    Pericoli ci sono anche per tutti quegli utenti che non viaggiano mai senza il proprio notebook. In questo caso il pericolo è rappresentato dalle WLAN non sicure. L’intero traffico di dati può infatti essere intercettato facilmente. Perfino quando si usano connessioni sicure sarebbe opportuno utilizzare una suite di sicurezza con un potente firewall. Per limitare i danni qualora il proprio computer fosse anche rubato, raccomandiamo anche di criptare i propri dati e di fare un backup prima di iniziare le proprie ferie.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su GData: attenzione alle truffe in vacanza inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *