• Funzione ImportRange in Google Spreadsheet

    A parte qualche limitazione imposta dal sistema di Google, la funzione “ImportRange” di Google Spreadsheet può essere utile per riportare dati da un foglio di lavoro a un altro.

    La funzione opera sia tra fogli di una stessa cartella, sia tra fogli afferenti a cartelle diverse, e ciò è legato al fatto che ogni foglio di Google Docs ha un proprio URL e una key identificativi, che verranno riportati nella funzione.

    Facciamo un esempio: logghiamoci con un nostro account su Google Docs, creiamo un nuovo foglio di calcolo e riempiamo di dati le celle dell’intervallo A1-B1. Il salvataggio è automatico, ma provvediamo comunque a rinominare il file come “provafunzione”.

    Facciamo attenzione a preferire nomi di fogli senza segni o spazi particolari in modo da dover omettere nella formula di import gli apici.

    Se adesso guardiamo l’URL sulla riga dei link, noteremo che è simile a questo: “https://docs.google.com/spreadsheet/ccc?key=0Ag69lS4ZVXFkdHlXMkZ0YWZrb256ZDloWDNqenUtMHc&hl=it#gid=0″.

    La parte rilevante ai fini della funzione è la seguente: “0Ag69lS4ZVXFkdHlXMkZ0YWZrb256ZDloWDNqenUtMHc”, ovvero quella che segue “key=” e che precede “&hl”. Copiamola nella clipboard e inseriamo un altro foglio Google Spreadsheet (potremmo generare comunque un altro file).

    Posizioniamo il mouse nella cella A1, ma potremmo scegliere anche la C6 per esempio, e inseriamo la seguente formula:

    =importrange
    (“0Ag69lS4ZVXFkdHlXMkZ0YWZrb256ZDloWDNqenUtMHc”;”provafunzione!A1:B1″)

    dove la prima sequenza fra virgolette identifica il foglio di partenza dei dati, la seconda sequenza indica il nome del foglio e il range di celle da copiare. Fra il nome del foglio e il range deve esserci un punto esclamativo. Diamo “Invio”. Ora tutti i dati del range selezionato nel primo foglio saranno riportati nel secondo; in questo modo, aggiornando un solo foglio, sarà aggiornato anche il secondo.

    Una nota: la funzione presenta un limite dichiarato di 50 import, quindi è sicuramente meno prestazionale di un’identica funzione in Excel o Calc.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Funzione ImportRange in Google Spreadsheet inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenti

    1. Daniele dice:

      per il mio lavoro utilizzo, negli spreadsheet, la funzione importrange.
      Ho già fatto presente ad Injenia, una delle società italiane che promuove le attività legate a Google che tale funzione è afflitta da un bug che ad oggi non è ancora stato risolto. La funzione lavora egregiamente per un tempo indeterminato poi all’improvviso smette di funzionare e da un errore che chiama ‘ref’. L’unico modo che ho trovato per ripristinarlo è modificare il campo di importazione p.es. nel mio file ho qs stringa:

      =IMPORTRANGE(B1;”PRODUZIONI!B5:C200″)
      dove in B1 c’è la stringa con il file da andare a leggere

      quando all’improvviso smette di funzionare devo cambiare qualche valore p. es
      =IMPORTRANGE(B1;”PRODUZIONI!B4:C200″)

      dopo qualche giorno smette di funzionare anche così quindi devo cambiarlo ancora magari rimettendolo com’era prima cioè
      =IMPORTRANGE(B1;”PRODUZIONI!B5:C200″)

      al 24/07/2012 il problema non è ancora stato risolto

    2. Andrea dice:

      Sto provando ad usare ImportRange ma nella mia key &hl non esiste in nessun foglio di calcolo che creo.
      mi sapete dire cosa devo usare?

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *